Autore: Liliana Terlizzi

Criminalità - Bologna

Bologna: festa abusiva a base di salame e droga, denunciati e sanzionati

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna hanno sorpreso 9 giovani all’interno di una salumeria mentre festeggiavano un compleanno tra salami e droga

Un party a base di prosciutto, salame e droga, in barba a tutte le norme anti-Covid. E’ quanto scoperto nella giornata di ieri dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna che, transitando dinanzi a una salumeria con la saracinesca abbassata, si sono accorti che dall’interno del locale provenivano musica e schiamazzi.

All’interno, come appurato successivamente dai militari, era in corso una festa di compleanno con nove invitati. Nel corso della perquisizione personale, i Carabinieri hanno rinvenuto alcuni grammi di hashish e marijuana addosso a due dei giovani presenti.

Per loro è scattata una segnalazione alla Prefettura di Bologna per uso personale di sostanze stupefacenti. A tutti i presenti è stata inoltre inflitta una multa per violazione della normativa anti-assembramenti. Il locale è stato passato al setaccio durante una perquisizione che i militari hanno eseguito in collaborazione con gli agenti della Polizia Locale.

Bologna, numerosi assembramenti nella zona universitaria segnalati dai cittadini

Nella stessa serata sono stati segnalati numerosi assembramenti di giovani nella zona universitaria. Circa un centinaio di persone, secondo gli agenti, tra via Zamboni, Piazza Scaravilli e in via Belle Arti.

A segnalare gli assembramenti alla centrale operativa del 113, intorno alle 22, sono stati alcuni residenti che hanno documentato il tutto con fotografie e video pubblicate poi dalle edizioni locali di Repubblica e Il Resto del Carlino. Sempre nel corso della giornata di ieri, i Carabinieri hanno sanzionato una ventina di persone per essersi spostate, tra Comuni diversi dalla residenza.

L’appello dell’assessore alla sicurezza

Il Comune è stato costretto ad annunciare una nuova stretta garantendo maggiori controlli soprattutto nelle zone più frequentate della movida. L’assessore alla Sicurezza del Comune di Bologna, Alberto Aitini, ha pubblicato su facebook un appello affinchè tutti conservino un comportamento responsabile per scongiurare l’inizio di una terza ondata di contagi. L’assessore ha quindi preannunciato che nei prossimi giorni verranno inaspriti i controlli su tutto il territorio, soprattutto nelle zone considerate «potenzialmente critiche». Leggi anche: Bologna: due arresti per spaccio nel famoso citofono dove si presentò Salvini