Autore: B.A

Bollette

Bollette: è allarme, dal 1° ottobre rincari a due cifre per i consumatori

Un salasso per i consumatori di energia elettrica e gas è in arrivo dal 1° ottobre e il Codacons parla di batosta.

Si sta per abbattere un netto aumento delle tariffe per le bollette energetiche dei consumatori. Dal primo ottobre 2020, cioè da domani, ci sarà un aumento piuttosto notevole dei prezzi che i consumatori sono costretti a pagare nelle bollette energetiche. Lo ha segnalato puntualmente anche la nota associazione di consumatori, il Codacons che parla di aumenti anche del 15,6% per la sola energia elettrica. Anche il gas però avrà un marcato rincaro, con aumenti anche dell’11,4%.

L’Arera smorza l’allarme, ma gli aumenti ci saranno

È scattato quindi l’allarme sui rincari delle tariffe sulle bollette energetiche e le associazioni dei consumatori non hanno perso tempo a pubblicizzare la novità ed a criticare duramente questi aumenti. Il Codacons per esempio parla di “autentica batosta per i consumatori”. Secondo lʼAutorità regolazione energia si tratta però di quello che loro stessi definiscono semplice rimbalzo delle tariffe.

Infatti stando a ciò che sottolinea l’Arera, i rincari sembrano ingenti ma dipendono dai forti ribassi tariffari avuti nei mesi di aprile, maggio e giugno 2020. I ribassi del secondo trimestre 2020, sono quelli che secondo Arera sono stati pari ad un -18,3% per l’elettricità e -13,5% per il gas.

Ribassi che secondo l’autorità, solo per il gas sono proseguiti anche nel terzo trimestre con un -6,7%. Resta il fatto che da domani, le tariffe di gas e luce avranno un aumento a doppia cifra, con un rincaro del 15,6% per l’elettricità e dell’11,4% per il gas.

Che effetto avranno gli aumenti sui consumatori finali

Secondo Arera quindi è naturale questo aumento vista la ripresa delle attività economiche e dei consumi, perché i ribassi erano relativi alla fase emergenziale più acuta. E così adesso i prezzi per l’energia tornano su livelli vicini a quelli pre-Covid.

"Una vera e propria batosta per i consumatori italiani, con aumenti record delle tariffe luce e gas che peseranno come un macigno sulla spesa energetica delle famiglie”, questo ciò che dice il Codacons, commentando negativamente le variazioni tariffarie comunicate da Arera. «Questo avrà effetti negativi diretti sui bilanci delle famiglie, con maggiore danno per i nuclei più numerosi, proprio in un momento in cui si registrano difficoltà economiche per una larga fetta di popolazione a causa dell’emergenza Covid» questo l’allarme della associazione. Una posizione quindi opposta a quella di Arera, che spiega come rispetto al 2019, il risparmio per le famiglie sarà molto importante.

Nel 2020 la famiglia tipo beneficia comunque di un risparmio complessivo di circa 207 euro annui rispetto al 2019, dal momento che per l’energia elettrica la spesa nel 2020 per la famiglia-tipo sarà di circa 485 euro, 74 euro annui al lordo delle tasse in meno rispetto al 2019. E sul gas il risparmio sarà ancora più importante, poiché tra 2020 e 2019 la differenza sarà del 12%, con 133 euro di spesa annua, sempre al lordo delle tasse, in meno.