Bimbo di 7 anni morto annegato in piscina: era stato trovato a pancia in giù

Ad accorgersi una bagnina, inutili i tentativi di rianimazione: il piccolo è morto annegato

Una spiacevole vicenda è accaduta nella giornata di ieri, 9 agosto, intorno alle ore 13.00 in una psicina del padovano a San Pietro in Gu. Un bambino di 7 anni è morto in piscina, è stato trovato esanime da una bagnina. Il piccolo era con i genitori.

Bimbo di 7 anni trovato morto in piscina: inutili i soccorsi

Il piccolo di soli 7 anni sarebbe deceduto in seguito ad un annegamento. È stato trovato riverso in acqua, privo di sensi, nella vasca dell’impianto «Conca Verde» dove era insieme ai suoi genitori. A notare il bambino riverso a pancia in giù è stata una bagnina, il corpicino si trovava in un punto in cui la profondità è di 1 metro e 20.

Immediatamente sono scattati i soccorsi e i tentativi di rianimazione, anche con il defibrillatore già in dotazione all’impianto. Il bambino è stato trasportato in condizioni disperate presso il pronto soccorso di Padova, poco dopo però è deceduto. Sono state tentate tutte le manovre di rianimazione, senza esito purtroppo. Ora saranno gli investigatori a dover ricostruire l’esatta dinamica e perché nessuno si sia accorto del corpo inerme in acqua.

Il bimbo risiedeva con la sua famiglia a Limena, in provincia di Padova. Il fatto che durante i tentativi di rianimazione non vi sia stato nessun segno di ripresa di conoscenza, farebbe pensare che il piccolo sia rimasto in acqua a lungo senza respirare. Sul posto è giunto anche un elicottero del 118 che lo ha trasportato al nosocomio. Purtroppo, dopo essere stato trasferito in Terapia Intensiva il suo cuore ha smesso di battere.

Bimbo morto in piscina: indagini in corso

La piscina è stata posta sotto sequestro dai carabinieri intervenuti sul posto insieme ai soccorritori. Ora si attende la ricostruzione dei fatti per accertarsi se il piccolo sia rimasto vittima di un incidente o se sia stato colto da malore.

La giovane bagnina di 22 anni di Bressanvido in provincia di Vicenza, ha spiegato agli agenti di essersi tuffata subito in acqua quando ha visto il piccolo riverso a pancia in giù. Lo ha soccorso immediatamente e lo ha portato fuori dall’acqua, ha cercato di rianimarlo ma è stato inutile.

Una tragedia che purtroppo si ripete, qualche giorno fa un altro bambino di 5 anni è morto annegato in piscina. Il dramma si è consumato dopo il pranzo al centro estivo. È successo a Città di Castello in provincia di Perugia qualche settimana fa.

A lanciare l’allarme sarebbe stato un bambino come lui. Un amichetto avrebbe chiesto aiuto dicendo: «Gianmaria fa il morto in piscina. E pure le bolle». Ma il piccolo Gianmaria, aveva smesso di respirare davvero nella piscina di un agriturismo nella Città di Castello.

Il bimbo frequentava il campus estivo del Centro Ippico San Giovanni, come ogni giorno aveva pranzato e fatto il pisolino. Poi era andato in piscina dove sarebbe morto, per i soccorritori del 118, il piccolo sarebbe morto per annegamento.