Autore: Costantino Ferrulli

Bagagli a mano vietati su tutti i voli dal 26 giugno

L’ENAC ha comunicato a tutte le compagnie aeree che, per motivi sanitari, sarà vietato stipare bagagli nelle cappelliere

L’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) ha inviato una nota a tutte le compagnie aeree, per comunicare che a partire dal 26 giugno, su tutti i voli operanti sul territorio nazionale, non sarà consentito stipare bagagli nelle cappelliere.

Una misura decisa per evitare gli assembramenti che si formano nei corridoi, quando i passeggeri devono posizionare i loro trolley a bordo dell’aeromobile.

Sarà consentito portare a bordo solo quei bagagli, di piccole dimensioni, che potranno essere posizionati al di sotto del sedile posto di fronte al proprio. Tutti gli altri bagagli andranno in stiva, e saranno poi ritirati ai nastri dell’aeroporto di arrivo.

L’ENAC fa chiarezza: stop ai trolley a bordo

Il divieto di portare bagagli a mano a bordo degli aeromobili era già emerso dopo la pubblicazione del DPCM dell’11 giugno 2020. Infatti, nell’allegato tecnico contenente le linee guida per l’informazione agli utenti e le modalità organizzative per il contenimento della diffusione del Covid-19 nel settore aereo, era stato sancito il “divieto di portare sull’aeromobile bagagli a mano di grandi dimensioni, al fine di limitare al massimo gli spostamenti e i movimenti nell’ambito dello stesso aeromobile”.

La generica dicitura “bagagli a mano di grandi dimensioni”, aveva lasciato qualche dubbio su quali fossero i bagagli che si potevano continuare a portare a bordo e quali quelli da posizionare in stiva.

Ci ha pensato l’ENAC ha chiarire la disposizione governativa, vietando l’utilizzo delle cappelliere, e di fatto il divieto di portare a bordo degli aerei trolley, borsoni e zaino, che per le loro dimensioni, non possono essere posizionati al di sotto del sedile posizionato di fronte al proprio posto assegnato.

Resta confermato il controllo della temperatura prima di salire a bordo, che potrà avvenire anche all’ingresso dell’aeroporto, senza pertanto ripeterlo al momento dell’imbarco. Chi avrà una temperatura superiore a 37,5°C, non potrà salire sull’aereo.