Atletica in lutto: assassinata Agnes Tirop, bronzo mondiale e quarta a Tokyo

Atletica in lutto: assassinata Agnes Tirop, bronzo mondiale e quarta a Tokyo

Fortemente sospettato dell’omicidio il marito che al momento è irreperibile. Aveva 25 anni

Una notizia sconvolgente arriva dal Kenya dove la campionessa Agnes Tirop è stata trovata morta nella sua abitazione a Iten, nella contea di Elgeyo Marakwet.

Stando alle prime notizie la mezzafondista 25enne è stata trovata esamine con delle profonde ferite da taglio all’addome che le sono risultate fatali. Sembrerebbe che alcune ore prima della tragedia abbia litigato pesantemente con il marito.

Fortemente indiziato del delitto il marito che ora è irreperibile

Una lite sfociata in qualcosa di più grave visto che il marito al momento è irreperibile ed è quindi il maggior indiziato del delitto. Le indagini si stanno concentrando tutte sulla sua figura e l’uomo è ricercato in tutto il paese.

Una notizia che ha scosso l’intero mondo dell’atletica leggera. A darne notizia la federazione keniota con un comunicato. “Il Kenya ha perso un diamante, una delle atlete in più rapida crescita sulla scena internazionale grazie alle sue notevoli prestazioni in pista. La Tirop è stata trovata morta, accoltellata dal marito. Siamo vicini alla famiglia e agli amici” - si legge.

Nel suo palmares due bronzi mondiali e un record del mondo sui 10km

La Tirop mezzofondista molto promettente in campo internazionale vantava nel suo palmares due bronzi mondiali nei 10.000 metri piani a Londra 2017 e a Doha 2019. Alla scorsa olimpiade di Tokyo 2020 si è classificata quarta nei 5000.

Soltanto un mese fa, il 12 Settembre, aveva stabilito il nuovo record del mondo su strada sui 10km migliorando di 28 secondi il miglior tempo della marocchina Asmae Leghzaoui che resisteva dal 2002.

Tirop staccò la connazionale Sheila Chepkirui a 2 km dalla fine prima di tagliare il traguardo in 30’01”. Chepkirui si è classificata al secondo posto in 30’17” scendendo a sua volta al di sotto del precedente primato del mondo su questa distanza detenuto dalla marocchina Asmae Legzaoui dal 2002 con 30’29”.

Nel 2015 aveva anche vinto il mondiale di cross country, in sella alla mountain bike, segno che la giovane era davvero una stella molto promettente dello sport mondiale.

“Sono così felice di battere il record del mondo. Il ritmo era duro ma sentivo che il mio corpo stava rispondendo bene” - aveva dichiarato dopo il record del mondo.