Autore: Martina Bianchi

Assegni nucleo familiare, quando spettano al nonno per il nipote

Gli assegni al nucleo familiare possono essere richiesti anche dal nonno per il nipote che mantiene. Vediamo quali sono i requisiti necessari per farne richiesta.

Gli assegni al nucleo familiare sono un sostegno economico che l’NPS eroga a lavoratori dipendenti e pensionati con minori a carico. Gli ANF, solitamente, sono concessi per i figli minori, a volte anche per quelli che hanno compiuto la maggiore età, se studenti, ma spettano anche per i nipoti diretti.

Assegni al nucleo familiare per i nipoti

Ricordiamo che l’importo degli assegni al nucleo familiare spettanti è stabilito dallatabelle pubblicate annualmente dall’INPS.

Come abbiamo anticipato anche il nonno può richiedere gli assegni al nucleo familiare per i nipoti diretti (figli dei figli) a patto che li mantenga abitualmente.

Il mantenimento abituale si desume nel caso che il nipote conviva con il nonno che richiede il beneficio. Se, invece, non c’è convivenza è necessario il mantenimento venga dimostrato e che il minore non possa essere mantenuto dai propri genitori a causa di reddito insufficiente o proprio assente.

Il nonno, quindi, può richiedere gli assegni al nucleo familiare anche se il nipote vive con i suoi genitori, importante è che questi ultimi non abbiano redditi in entrata e non siano titolari di un contratto di lavoro.

Soprattutto in periodi come quello che stiamo vivendo in questi mesi in Italia, non è inusuale che i genitori non possano mantenere i figli a causa della perdita del lavoro. E’ necessario che i genitori non abbiano redditi superiore alla pensione minima INPS aumentata del 30% (circa 644 euro mensili).

E non è inusuale neanche che a correre in soccorso siano proprio i nonni, titolari di pensione che garantisce un’entrata fissa.

E’ bene ricordare che a livello ANF i nipoti diretti minorenni, sono equiparati ai figli ma solo fino al compimento dei 18 anni. Se, quindi, per i figli l’ANF può spettare in caso di inabilità o di figli studenti appartenenti ad un nucleo familiare numeroso, anche dopo il compimento dei 18 anni, lo stesso non accade per i nipoti diretti per i quali è possibile fruire dell’assegno al nucleo familiare solo fino al compimento dei 18 anni.