Amadeus conferma Fiorello a Sanremo 2022 e annuncia un’interessante novità

Ospite a Porta a Porta il conduttore ha confermato la presenza di Fiorello anche al prossimo Festival di Sanremo

Ospite a Porta a Porta ieri sera Amadeus, da poco riconfermato al timone del Festival di Sanremo anche per l’edizione del 2022 che si terrà dal 1 al 5 Febbraio come di consueto al teatro Ariston. In tanti nelle scorse settimane si stavano chiedendo se di fianco a lui ci sarà anche Fiorello. A sciogliere ogni dubbio ci ha pensato lui stesso.

“Non avrei mai potuto fare il mio primo Sanremo come è stato fatto, e tanto meno il secondo, se io non avessi avuto Rosario con me. Non potrei fare Sanremo senza di lui. E lui ogni volta che gli dico questo mi insulta perché dice: ‘Vedi?! Mi fai venire i sensi di colpa e dopo devo venire’. Non c’è Sanremo per me senza di lui” - ha detto Amadeus di fatto annunciando la partecipazione dell’amico Fiorello all’Ariston.

A Sanremo 2022 abolita la gara delle nuove proposte

Per il suo terzo Sanremo consecutivo Amadeus ha anche annunciato già alcune novità che ci saranno nella prossima edizione. Ha annunciato che la gara delle nuove proposte non ci sarà, ma i migliori due che usciranno da Sanremo Giovani gareggeranno direttamente con i big.

I giovani selezionati saranno 30. La novità è la riduzione della fascia d’età con gli artisti che potranno avere tra i 16 e i 29 anni. Da 30 i finalisti che si contenderanno la vittoria nella serata del 15 Dicembre saranno 12. Da qui usciranno i 2 nomi che andranno a Sanremo nella categoria Big.

“Sarà anche quest’anno una bella sfida e anche un privilegio scoprire e scovare degli artisti emergenti da lanciare e valorizzare nella diretta su Rai1 di dicembre. La musica italiana vive un momento di grande vitalità e come sempre la Rai è dalla parte degli artisti e dei giovani” - – ha commentato soddisfatto Amadeus.

Cambia il calendario: la serata cover non più il giovedì

Quest’anno meno canzoni in gara. Come detto dal direttore artistico Amadeus saranno massimo 24 e saranno presentate nelle prime tre serate: metà martedì, metà mercoledì e tutte insieme giovedì.

Cambierà quindi la serata delle cover che passerà al venerdì (di solito era sempre fissata al giovedì). Gli artisti in gara, spiega Amadeus, si esibiranno sulle note di canzoni scelte da loro stessi, non necessariamente italiane.

“I cantanti in gara verranno giudicati in base a una canzone che canteranno e sceglieranno liberamente tra gli anni ‘60, ‘70 e ‘80, sia italiane che straniere“ - ha svelato. Per le vallette e i cantanti in gara ancora massimo riserbo. Bisognerà attendere ancora qualche mese.