Autore: Luca Macaluso

Salute - Alimentazione

Cosa succede a chi mangia spinaci tutti i giorni? Ecco la risposta

Cosa succede a chi mangia spinaci tutti i giorni? Scopriamo cosa accade a chi si nutre con costanza con questo vegetale.

Gli spinaci sono verdure molto conosciute e consumate. In cucina si adoperano in qualità di tipico contorno ai secondi carne. Gli spinaci possono essere anche frullati per realizzare pesti o mangiati da soli conditi con il parmigiano. Da che mondo e mondo le mamme cercano di far mangiare spinaci ai bambini per le loro proprietà nutrienti.

Dal punto di vista nutrizionale gli spinaci contengono infatti molte vitamine e minerali tra cui il ferro e sostanze antiossidanti che possono aiutare a combattere l’invecchiamento cellulare e a ridurre il rischio di insorgenza di tumori e diabete.Cosa succede a chi mangia spinaci tutti i giorni? Ecco la risposta.

Mangiare spinaci tutti i giorni

Mangiare spinaci tutti i giorni ritarda di un decennio il declino cerebrale. Recenti studi hanno dimostrato che assumere una porzione quotidiana di spinaci contribuisce a mantenere giovane il cervello e previene malattie neurodegenerative come l’Alzheimer e la demenza senile.

Mangiare spinaci ha anche altri benefici per l’organismo: aiuta la vista, regola i livelli della pressione sanguigna, diminuire il rischio di sviluppo di malattie cardiache. I benefici degli spinaci sono legati agli alti livelli di vitamine K e sostanze nutritive in essi presenti come la luteina, l’acido folico e il beta-carotene.

Mangiare spinaci: controindicazioni

Abbiamo capito cosa succede a chi mangia spinaci tutti i giorni. Ma questo comportamento alimentare può avere anche delle controindicazioni in alcuni casi? Sì. Gli spinaci contengono ossalati, composti che combinati con il calcio possono portare alla formazione di calcoli renali per cui chi soffre di calcolosi deve estrometterli dalla dieta.

Gli spinaci contengono inoltre quantità molto elevate di vitamina K1 che ha un ruolo nella coagulazione del sangue. Le persone che assumono anticoagulanti quindi, dovrebbero prendere quantitativi di vitamina K molto controllati ed evitare gli spinaci.

TI POTREBBE INTERESSARE: Verdura da mangiare cruda: ecco la migliore!

Come mangiare gli spinaci

Come mangiare gli spinaci? Tra i fornelli l’ideale per gli spinaci è la cottura. Cuocere solo pochi minuti gli spinaci è utile per non disperdere il loro contenuto in vitamine e facilitarne l’assorbimento nel nostro organismo. In cucina gli spinaci si possono preparare per un contorno da servire accompagnato a piatti di carne oppure si possono consumare da soli in un piatto, conditi con un filo di olio extravergine di oliva e una grattata di parmigiano reggiano.

Gli spinaci possono essere utilizzati anche per realizzare una gustosa torta salata. Basterà prepararli facendoli bollire, scolarli adeguatamente dell’acqua in eccesso e adagiarli come ripieno su una base di pasta sfoglia posta adeguatamente in una teglia precedentemente oliata. Si dovrà poi chiudere la sfoglia, aggiungere eventualmente una fetta di prosciutto, un uovo o del parmigiano e infornare la torta per 20 minuti in forno preriscaldato a 180 gradi. Avrete così ottenuto una deliziosa torta salata agli spinaci.