Autore: Luca Macaluso

Alimentazione

Mangiare noci a digiuno: attenzione a cosa succede

Le noci sono frutti davvero energetici e sazianti. Scopriamo cosa succede quando le mangiamo a stomaco vuoto.

Le noci fanno parte della frutta secca e apportano molti benefici all’organismo. In cucina possono essere utilizzate come snack spezzafame, abbinate al formaggio o come ingredienti per la preparazione di dolci. Dal punto di vista nutrizionale 100 grammi di noci apportano all’organismo 600 calorie, una vera bomba. Le noci sono ricche di acidi grassi polinsaturi e di importanti sali minerali come il calcio, lo zinco, il rame, il ferro, il potassio e il magnesio.

Le noci aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo e sono ricche di preziose sostanze antiossidanti utili a contrastare l’azione nociva dei radicali liberi e a rallentare l’invecchiamento cellulare e quello cutaneo. Mangiare noci migliora la circolazione e il tono muscolare, soprattutto se lo si fa a stomaco vuoto. Mangiare noci a digiuno: attenzione a cosa succede al corpo.

LEGGI ANCHE: Bere latte di soia la sera, ecco cosa succede al nostro corpo

Mangiare noci a digiuno

Mangiare noci a digiuno può favorire il dimagrimento e la perdita del peso corporeo. Questo grazie alla ricchezza di fibre delle noci, che favoriscono e stimolano il senso di sazietà tenendo lontano chi è a dieta da indesiderati attacchi di fame fuori dai pasti. Mangiare 3 noci come spuntino di metà mattinata o di metà pomeriggio ci aiuta dunque ad arrivare sazi ai pasti principali e a essere meno inclini a introdurre nel nostro corpo più calorie del dovuto.

Mangiare noci a digiuno fa bene anche al cuore. Le noci migliorano la circolazione sanguigna e inibiscono i livelli di colesterolo LDL bloccando gli accumuli di grasso nelle arterie e la conseguente formazione di placche e trombi. Mangiare 4 noci al giorno aiuta ad abbassare il rischio cardiovascolare e il pericolo di infarto. Mangiare noci a digiuno allunga la vita!

LEGGI ANCHE: Cosa non mangiare in gravidanza: ecco la risposta

Come mangiare le noci

Abbiamo capito che mangiare noci a digiuno fa bene all’organismo e addirittura può incidere su migliori aspettative di vita. Come mangiare le noci a digiuno nel modo migliore per la nostra salute? Innanzitutto dobbiamo orientare il nostro acquisto nei confronti di noci fresche e non trattate, prive di lesioni sul guscio e senza il picciolo o le foglie.

Dobbiamo poi preferire noci che hanno macchie nere sul guscio: le macchioline scure sono infatti un segno di qualità contrariamente all’opposto che si potrebbe pensare. Questi rilievi non sono altro che succo di mallo e la loro comparsa vuol dire che le noci non hanno subito trattamenti chimici.

LEGGI ANCHE: Mangiare la mela dopo cena fa ingrassare? la riposta dell’esperto

Dopo aver comprato le noci migliori possiamo dunque mangiarle a digiuno rompendo i gusci con uno schiaccianoci e gustando 3 o 4 gherigli per gli spuntini di metà mattina o metà pomeriggio, che terranno lontano la fame prima dei pasti. Possiamo anche usare i gherigli per preparare un piatto di insalata con lattuga, pezzetti di grana padano e un filo di olio extravergine di oliva.