Autore: Dott.ssa Francesca Troiani

Salute - Alimentazione - Dieta

I popcorn fanno ingrassare? Ecco la verità

Scopriamo insieme se e quanto i popcorn fanno male alla propria salute.

Spuntino prediletto in tutte le multisale, il popcorn o pop-corn rappresenta uno degli alimenti più consumati in tutte le sale cinematografiche. Ottenuto tramite il riscaldamento di chicchi di alcune qualità di mais, viene generalmente cosparso di sale oppure zucchero. Ne esistono comunque numerose varianti, tra cui per esempio al caramello, al miele, al cioccolato e al burro fuso.

Popcorn: calorie e valori nutrizionali

100g di prodotto corrispondono a 375kcal, 4,3g di grassi, 74g di carboidrati, 11g di proteine, e 7mg di sodio (al netto del sale aggiunto). Per la sua composizione nutrizionale può rappresentare un valido snack da consumare fuori i pasti principali, ma ciò su cui risulta necessario porre la propria attenzione è il condimento (olio, burro e sale) aggiunto in fase di preparazione, che può rendere il popcorn un pericolo per la dieta e per la salute personale.

Nonostante ciò, alcuni studi hanno dimostrato che consumare popcorn (con moderazione e limitando l’aggiunta di condimenti) può comportare incredibili proprietà nutritive che vale la pena conoscere. All’interno dei popcorn infatti è stata scoperta una molteplice quantità di fibre alimentari, il ché li rende ottimi per il processo digestivo, così come nel controllo degli indici di peso (aiutano ad anticipare il senso di sazietà), del diabete e del colesterolo.

Inoltre sono ottimi rappresentanti di antiossidanti, tra cui i composti polifenolici che aiutano a contrastare i tanto temuti radicali liberi, a ridurre il rischio di patologie degenerative, invecchiamento e ulteriori malattie relazionate.

TI POTREBBE INTERESSARE: Mangiare troppo burro fa bene o male? Ecco cosa dice la medicina

Popcorn: come mangiarli per non ingrassare

Al fine di prediligere una scelta più sostenibile, è bene sapere che i popcorn di mais fatti in casa risultano essere, dal punto di vista nutrizionale, più salutari, evitandoci per giunta, le tossine e gli idrogenati presenti all’interno.

Per la loro preparazione casalinga, è necessario munirsi di una padella con fondo spesso unta leggermente d’olio con un tampone di carta da cucina. Dopo un minuto circa, quando i primi chicchi cominciano a scoppiare, si deve provvedere a scuotere il contenuto, in modo da far rotolare i chicchi sul fondo al fine di evitare bruciature che possono danneggiare le proprietà organolettiche.

Terminata la cottura, è necessario togliere il coperchio per lasciare evaporare l’umidità residua e in seguito salare evitando di eccederne (utilizzare non più di mezzo cucchiaino di sale).
Attenzione! È consigliabile limitare i popcorn preconfezionati per il microonde, in quanto ricchi di additivi indesiderati all’interno delle confezioni, oltre che nel loro involucro.

A seconda della sua preparazione, quindi, i popcorn possono essere uno spuntino salutare. Se non potete prepararli a casa, controllate sempre le etichette presenti sulle confezioni prima dell’acquisto, cosicché un occhio di riguardo potrà farci gustare questo sfizioso snack, senza troppi sensi di colpa.