Autore: Giada Fiordaliso

Facebook

17
Feb

Come fare per proteggere il proprio account Facebook da intrusi o hacker

Come fare per proteggere il proprio account Facebook da intrusi o hacker? Ci sono diversi modi utili per riuscirci.

Come fare per proteggere il proprio account Facebook da intrusi o hacker? Il terrore di molte persone consiste nella possibilità che qualcuno violi il proprio account Facebook. Questo famoso social network di solito costituisce una grande importanza per molte persone, soprattutto perché molte possiedono diverse foto nel proprio account.

Alcune, in misura maggiore quelle private, vengono considerate da molti come “preziose” e se venissero rese pubblico o comunque violate, sarebbe un danno. Il motivo per cui si vuole proteggere il proprio account Facebook però non è solo questo. Un altro, non meno importante, è il fatto che gli intrusi potrebbero poi causare gravi danni alla persona che possiede l’account. Un hacker infatti potrebbe non solo rubare i dati, ma più che altro potrebbe direttamente spacciarsi per il proprietario dell’account e contattare tutti a casaccio.

I vari utenti potrebbero ricevere messaggi strani, che potrebbero causare danno o scherzo a chi possiede quel determinato profilo sul social. Insomma, proteggere il proprio profilo dagli intrusi è importante, e si può fare tenendo conto di vari sistemi. Il primo consiste nel cercare di non lasciare il proprio accesso aperto, magari con il cellulare a portata di mano di sconosciuti, o stessa cosa per il pc. Altra soluzione consiste nelle password più resistenti, ma ci sono anche altri metodi.

TI POTREBBE INTERESSARE: Arriva Facebook Pay: come funziona e quanto è sicuro il sistema di pagamento sui social?

Non lasciare il cellulare o il PC alla portata di sconosciuti

Esistono diversi modi per proteggere il proprio account Facebook dagli intrusi o addirittura dagli hacker. Uno di questi è seguire un consiglio abbastanza prezioso, che può essere senza dubbio molto utile anche a non farsi rubare il proprio smartphone o il proprio PC. Si tratta di non lasciare incustoditi tali oggetti, ma non solo.

Si deve ricordare che se si vuole davvero proteggere il proprio profilo social da intrusi, che poi potrebbero essere anche alcuni parenti curiosi, ciò significa che non si deve lasciare lo smartphone o comunque il dispositivo da cui si accede a Facebook, mai incustodito, in casa, e tanto meno fuori casa. È bene ricordare che per quanto possa essere utile lasciare sempre l’accesso scoperto su Facebook, cioè con login già effettuato, il rischio però è proprio il fatto che basterebbe poco al malintenzionato, per appropriarsi dello smartphone e poi del profilo.

Un altro consiglio molto utile quindi è il fatto di disconnettersi, una volta che si è terminato di utilizzare quel determinato profilo. In tal modo si potrà stare anche più tranquilli e tenere alla larga hacker o intrusi. Questo però non è l’unico modo con cui si può proteggere il proprio profilo.

TI POTREBBE INTERESSARE: Facebook non funziona? Ecco tre possibili cause

La password: come crearne una molto efficace

Un’altra soluzione molto conveniente per proteggere il proprio account Facebook è il fatto di mantenere una password senza dubbio molto resistente. Come si sa, oggi esistono addirittura alcune app con le quali è possibile individuare la password altrui. Per cercare di proteggersi da questi sistemi è bene scegliere una password che abbia come minimo 8 caratteri, di cui una lettera minuscola, poi almeno una maiuscola, un carattere speciale e uno che sia un numero.

Di solito, più le password sono lunghe e più è difficile che si riesca a farle captare dai sistemi informatici utilizzati dagli hacker. Altro fattore molto importante da ricordare per creare una password molto resistente è il fatto di non mettere mai parole di senso compiuto, e tanto meno le iniziali del proprio nome o cognome. L’ideale sarebbe inventare una password che abbia delle parole inventate, o anche senza senso, in modo che sia molto difficile tentare di provarle ad indovinare.

TI POTREBBE INTERESSARE: Come proteggere la privacy del proprio telefono in poche e semplici mosse

Sistema di blocco efficace

Un altro sistema molto efficace per cercare di non far entrare intrusi all’interno del proprio account Facebook è il fatto di utilizzare un ottimo sistema di blocco del proprio telefono o PC, ma soprattutto anche un blocco per il proprio profilo Facebook.

Nel primo caso, per non permettere a nessuno di accedere al proprio dispositivo e quindi poi forse anche al proprio profilo sul social più famoso del mondo, si può utilizzare il sistema dell’impronta digitale oppure il cosiddetto “Face ID”, ovvero lo sblocco con il riconoscimento facciale. Se alcuni telefoni non comprendono tali funzioni, si possono tranquillamente scaricare delle app utili e realizzate proprio per queste funzioni, come ad esempio Signal, Orbot, Onion Browser.

Nel caso invece chi accede al dispositivo trovare il login per il profilo Facebook non acceso, e quindi un account disconnesso ma provasse ad entrare, è possibile essere immediatamente avvisati ricevendo una notifica. Per permettere questo però, si deve aver prima impostato tale funzione dal proprio account. Un altro modo per bloccare l’accesso è usare il riconoscimento con le tre foto. In tal modo, solo il proprietario del profilo riuscirà a riconoscere chi sono le persone nelle tre foto indicate. In alternativa, prima di accedere si può anche inserire una domanda di sicurezza, e se non si dovesse rispondere ad essa, non si può accedere. Come si è visto, è molto importante proteggere il proprio profilo Facebook, e ci si può riuscire in diversi modi.