Autore: Luca Macaluso

Alimentazione

30
Mag

Mangiare ceci tostati fa bene? Ecco la risposta

I ceci sono alimenti energetici e calorici, ottimi come ricostituenti. Ma mangiare ceci tostati fa bene?

I ceci sono legumi energetici e nutrienti. Dal punto di vista nutrizionale i ceci sono ricchi di carboidrati, di fibre, di importanti sali minerali come il magnesio e il potassio e di vitamine del gruppo B.

Una loro variante è quella dei ceci tostati, che provengono dalla Turchia e sono ideali come snack o per accompagnare molte ricette in cucina. Ma mangiare ceci tostati fa bene?

Mangiare ceci tostati fa bene?

I ceci sono un’ottima fonte di proteine di origine vegetale da abbinare ai cereali all’interno di un’alimentazione completa. Ma la loro variante tostata è salutare? Sì, mangiare ceci tostati fa bene. Anche i ceci tostati contengono micronutrienti essenziali per il benessere della salute. I ceci tostati hanno un contenuto proteico elevato e sono particolarmente indicati per chi segue una dieta vegana.

Leggi anche: Attenzione a questi funghi: ecco quali sono i più pericolosi

I ceci tostati hanno una particolare ricchezza di fibre che aiuta a far scendere i livelli di colesterolo LDL mantenendo quelli di colesterolo HDL nel sangue. Le fibre al contempo aiutano ad abbassare la glicemia ponendo a freno i picchi glicemici nel sangue, migliorano il transito intestinale, favoriscono l’aumento del senso di sazietà mostrandosi come alimenti ideali da inserire nel piano alimentare di chi è a dieta per perdere peso.

I ceci tostati sono ricchi di potassio, minerale che partecipa alla contrazione muscolare, contribuisce all’equilibrio dei fluidi nelle cellule e aiuta a mantenere la pressione del sangue su livelli nella norma. I ceci tostati sono ricchi anche di fosforo, altro minerale necessario per la salute ormonale, che aiuta l’organismo a utilizzare le vitamine del gruppo B.

Mangiando ceci tostati aumenteremo nel nostro corpo l’assunzione di ferro, essenziale per la crescita cellulare, lo sviluppo e la salute dell’organismo in quanto componente dell’emoglobina, la proteina che trasporta l’ossigeno ai tessuti. I ceci tostati aiutano così a prevenire situazioni di anemia. Mangiare ceci tostati fa bene alle ossa, è rimineralizzante, le rinforza e aiuta a prevenire patologie degenerative dello scheletro come l’osteoporosi.

Leggi anche: Attenzione alle melanzane con muffa: ecco cosa succede!

Ceci tostati: controindicazioni

Abbiamo capito che mangiare ceci tostati fa bene. Ma possono esserci delle controindicazioni? Sì, come per quasi tutti gli alimenti, anche il consumo di ceci tostati può avere delle controindicazioni, in particolare per quanto riguarda le porzioni che si intendono mangiare.

Come per tutti i cibi, l’assunzione deve essere moderata. La dieta in generale deve poi sempre essere varia e variegata, per permettere all’organismo di assimilare le giuste quantità da ogni fonte nutrizionale. Non bisogna quindi mangiare tutti i giorni sempre ceci tostati o esagerarne le porzioni. Mangiare una quantità troppo eccessiva di ceci tostati può causare all’organismo problematiche come il gonfiore addominale e la flatulenza. La causa è la presenza nei ceci tostati degli oligosaccaridi, sostanze che, una volta ingerite e raffinate, producono scarti di anidride carbonica.