Autore: Luca Macaluso

Alimentazione

Il riso si può congelare? Attenzione alla risposta

Il riso può essere conservato in freezer o no, e cosa cambia se cotto o crudo

Il riso è un prodotto utilizzato in tutto il mondo per la sua particolarità e per il fatto che si sposa bene con una innumerevole quantità di composizioni alimentari. Un prodotto alimentare molto ricco di proprietà nutritive e quindi molto utile per il corretto funzionamento del nostro organismo. Per questo nelle nostre case, il riso è presente in quasi tutte le dispense. Ma si tratta anche di un prodotto delicato, che va conservato in un certo modo. Il dubbio di molti è se questo alimento di può congelare o meno. Vediamo di fare luce su questo dubbio, e cosa occorre sapere.

Occhio a come conservare il riso, è molto delicato

Il riso non sopporta l’umidità. Ecco perché in casa andrebbe conservato in credenze non esposte a fonti di calore o umidità. Una volta aperto il sacchetto di riso, lo si deve chiudere affinché il prodotto rimasto non sia a contatto con l’aria. In alternativa, si può utilizzare un barattolo di vetro, meglio se con chiusura ermetica. In linea generale, il riso a temperatura ambiente non deve essere conservato a più di 30 gradi.

TI POTREBBE INTERESSARE: Di che animale è la bresaola? Ecco la verità

Il riso non ghiaccia e può essere congelato, ma solo crudo

Ma se non esistessero alternative, o meglio, possibilità di poter conservare il riso alla giusta temperatura ed al giusto tasso di umidità, per evitare il proliferare di insetti dentro il riso, che costringerebbe a gettarlo via, si può usare il freezer. Non c’è ambiente più secco del congelatore e questo è possibile utilizzarlo anche per il riso. Il congelatore è il luogo migliore dove conservare il riso crudo, perché è un ambiente secco e fresco, e perché il riso non ghiaccia.

Per questo è meglio usare il congelatore che il frigorifero, perché notoriamente quest’ultimo è un ambiente piuttosto umido. Il riso è un prodotto che assorbe subito l’umidità e nel frigorifero si rischia di accelerare il fatto che l’alimento, pur se crudo, possa andare a male prima del previsto. Tra le altre cose, il riso è una spugna anche per gli odori. Ecco perché nel freezer occorre stiparlo utilizzando i comodi sacchetti per congelare, in modo tale che resti distaccato dagli altri alimenti presenti nel congelatore.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bere vino di sera fa bene o male? Ecco la verità

Diverso il caso del riso cotto. Infatti, anche se solo bollito, il riso non andrebbe mai congelato. Per la delicatezza del prodotto (ma il discorso vale per qualsiasi alimento cotto), il processo di congelamento rischia di guastare il gusto del riso. Per questo molti esperti alimentaristi sconsigliano vivamente di congelare il riso dopo averlo cotto. Questo a prescindere dalla ricetta utilizzata.