Autore: Annarita Faggioni

Ricette

Ricetta pasta alla gricia: ingredienti, preparazione e per quanto tempo conservarla

La pasta alla gricia è un primo piatto che si prepara in 25 minuti. Ecco quali sono le modalità per 4 persone

La pasta alla gricia è un primo piatto della tradizione, che non può mancare nelle tavole italiane. Infatti, si tratta di un piatto tipicamente laziale e per molti è l’antenata dell’amatriciana. Quali sono le modalità per preparare questa ricetta?

Pasta alla gricia: ingredienti e preparazione

Quali sono gli ingredienti per la pasta alla gricia per 4 persone?

  • 320 gr di rigatoni,
  • 250 gr di guanciale già con il pepe,
  • 60 gr di pecorino romano da grattugiare,
  • sale fino quanto basta.

Per preparare la pasta, serve una pentola con l’acqua da mettere a bollire. In più, servirà un po’ di sale per insaporire la pasta. Mentre l’acqua è a bollire, si taglia il guanciale a fette di almeno un centimetro di spessore.

Si può chiedere al salumiere di fare delle fette più spesse, altrimenti si sceglie direttamente un pezzo e si procede a tagliare le fette con un coltello, facendo attenzione.

La cotenna si elimina, ma non si butta. Infatti, si può usare per altre ricette. Quindi, basta conservarla in frigorifero, mettendola in un contenitore o direttamente nella confezione messa a disposizione dal salumiere al momento della scelta al supermercato.

Ora, si dividono le fette in listarelle di circa mezzo centimetro. Si mette quindi una padella sul fuoco e la si lascia scaldare per al massimo un minuto. Non si mette olio in questa preparazione. Perché? Perché il grasso del guanciale farà da solo. Ora, si mette il guanciale a listarelle e si mette a rosolare.

TI POTREBBE INTERESSARE: Ricetta fritto misto di pesce: ingredienti e preparazione

Il tempo di preparazione del guanciale è di circa 10 minuti. Quando si vede una patina dorata sopra, vuol dire che il guanciale è cotto e si può spegnere il fuoco.

Nel frattempo, l’acqua sarà alla temperatura giusta. Quindi, si aggiunge la pasta da cuocere. 2 minuti prima della fine della cottura (basta assaggiare per sincerarsi che la pasta sia al dente), si mette la pasta nella padella dove si è rosolato il guanciale.

Ora, si può grattare con una grattugia un po’ di pecorino. Il grasso del guanciale sarà diventato una crema per insaporire. Quindi, basta mescolare gli ingredienti e aggiungere il pecorino alla fine per servire a tavola.

Per ottenere un piatto di gusto, serve scolare la pasta e conservare l’acqua di cottura. Infatti, ne servirà un pochino per mescolare la pasta un minuto in padella, facendola saltare per far mescolare bene tutti gli ingredienti.

Pasta alla gricia: come conservarla

La pasta alla gricia non si può conservare a lungo, quindi serve verificare un attimo le dosi in base ai gusti dei presenti.

In ogni caso, se ne avanza, si può mettere in frigo per al massimo un giorno, per poi scaldarla al forno. Quindi, è importante mangiarla al massimo il giorno dopo, prima che sia da buttare.

La pasta è molto apprezzata, ma può essere un tocco di classe completare il pasto con un bel dolce. LEGGI ANCHE: Ricetta paccheri con crema di burrata e pancetta: ingredienti e preparazione