Autore: Stefano Calicchio

Pensione - INPS

Pensioni, confermato il pagamento anticipato ad agosto 2020

Con la conclusione del mese di luglio arriva anche il momento dell’accredito della pensione da parte dell’Inps. L’anticipo parte il prossimo 27 luglio per chi ritira l’emolumento in contanti presso Poste Italiane.

Arrivano importanti conferme in merito al pagamento delle pensioni nel prossimo mese. Poste Italiane ha infatti finalmente sciolto ogni dubbio rispetto all’anticipo per chi ha scelto di ritirare il proprio emolumento previdenziale in contanti. Si tratta di una prassi che era stata avviata a partire dallo scorso mese di aprile 2020, al fine di evitare assembramenti presso gli uffici postali per i rischi di contagio da Coronavirus.

Per questo motivo, Poste Italiane congiuntamente all’Inps avevano deciso di avviare i pagamenti secondo un calendario alfabetico, suddividendo i giorni in base alla lettera iniziale del cognome del pensionato. Una pratica che effettivamente è stata portata avanti anche nei mesi successivi e che ora viene nuovamente confermata per agosto.

Pensioni e Poste Italiane: i pagamenti anticipati partono il prossimo 27 luglio, ecco le date da conoscere

Cominciamo con il ricordare che il pagamento della pensione avverrà in modo regolare per tutti coloro che hanno scelto l’accredito presso un conto corrente (postale o bancario). L’anticipo infatti è valido solo per coloro che si recano allo sportello a ritirare i contanti. Il calendario comunicato da Poste Italiane prevede di partire lunedì 27 luglio 2020 con i cognomi che vanno dalla lettera A alla B, proseguendo il 28 luglio con le lettere C-D e mercoledì 29 luglio con le lettere dalla E alla K.

Giovedì 30 luglio è il turno dei cognomi che vanno dalla lettera L alla O, mentre il 31 luglio saranno in pagamento le pensioni in contanti dei cognomi che vanno dalla P alla R. Infine, il sabato mattina del primo agosto verranno pagati gli assegni di coloro il cui cognome inizia dalla lettera S alla Z.

TI POTREBBE INTERESSARE: Pensioni anticipate, l’ex Ministro Fornero: ‘non ripetiamo l’errore della quota 100’

Pagamento pensioni anticipate: attenzione alle comunicazioni di Poste Italiane

Chi deve ritirare la propria pensione in contanti farà comunque bene a verificare gli eventuali avvisi esposti all’interno del proprio ufficio postale, visto che eventuali variazioni possono essere decise localmente in base a situazioni di necessità organizzative. Resta inoltre ancora attivo il servizio di consegna a domicilio della pensione in contanti per gli anziani in difficoltà.

In questo caso, chi ha più di 75 anni può beneficiare dell’accordo sottoscritto tra l’Arma dei Carabinieri e Poste Italiane che consente di richiedere la consegna nel caso in cui non vi sia la possibilità di delegare il ritiro a un familiare oppure a un congiunto o dimorante nelle vicinanze dell’abitazione.

TI POTREBBE INTERESSARE: Pensioni anticipate 2020: le uscite con quota 100, Ape sociale e opzione donna in rallentamento