Nuovo quadriennio olimpico: cosa farà Vanessa Ferrari?

Quali sono i programmi di Vanessa Ferrari per il quadriennio olimpico che porterà alle Olimpiadi di Tokyo.

Vanessa Ferrari, classe 1990, considerata la più grande ginnasta italiana di tutti i tempi con all’attivo numerose medaglie mondiale ed europee -oltre che nazionali- ha ripreso ufficialmente ad allenarsi.

Vanessa Ferrari aveva annunciato che si sarebbe ritirata dopo le Olimpiadi di Rio de Janeiro della scorsa estate.
Per lei, le Olimpiadi di Rio de Janeiro hanno caratterizzato l’ennesima delusione olimpica: ennesimo quarto posto per lei, esattamente come era successo alle Olimpiadi Londra del 2012.
Le Olimpiadi di Pechino non erano state una gara da ricordare per Vanessa che all’epoca aveva appena diciassette anni.

Vanessa Ferrari era arrivata alle Olimpiadi di Rio de Janeiro non in perfetta forma fisica: aveva difatti dei problemi al tendine di Achille che le causavano molto dolore e limitavano le sue prestazioni, comunque di altissimo livello.

Cosa farà Vanessa Ferrari adesso?

Subito dopo le Olimpiadi di Rio de Janeiro, Vanessa Ferrari ha deciso di operarsi al tendine di Achille che le causava tanti problemi. L’operazione l’ha costretta ad un lungo periodo di stop, durante il quale la ginnasta di Orzinuovi (in provincia di Brescia, ndr) si è dedicata ad allenare le piccole ginnaste della società nella quale è cresciuta, la Brixia Gym di Brescia.

Non appena è stato possibile, Vanessa Ferarri ha ripreso gradualmente ad allenarsi, teoricamente per rientrare in campo gara ad Aprile 2018, in occasione degli Europei.

Cosa farà Vanessa Ferrari adesso? Le Olimpiadi di Tokyo 2020

Nonostante Vanessa Ferrari avesse annunciato il ritiro ancora prima di disputare le Olimpiadi di Rio de Janeiro, è ormai chiaro che la ginnasta non ha nessuna intenzione di mollare.
Vanessa è pienamente consapevole delle sue capacità, non a caso vince da oltre dieci anni, nonostante le giovanissime le diano filo da torcere.

Sicuramente Vanessa Ferarri cercherà di essere competitiva su due attrezzi, gareggiando quindi da specialista, ma non è escluso che qualora il fisico lo permettesse (Vanessa non è più giovanissima, considerata l’età media delle ginnaste) non è escluso che possa cercare di riprendere l’all-around (ovvero il giro completo sui quattro attrezzi: volteggio, parallele, trave e corpo libero).

Vanessa Ferarri cercherà di essere sempre più competitiva al corpo libero, da sempre il suo attrezzo di punta, con lo scopo di conquistare a Tokyo la medaglia olimpica, l’unica che -per una serie di sfortunate coincidenze- manca al suo palmares.

Cosa farà Vanessa Ferrari adesso?

Vanessa Ferrari ha sempre dimostrato grande carattere, nessun infortunio è riuscito a tenerla lontana dai campi gara per troppo tempo e anche stavolta Vanessa sembra intenzionata a non fermarsi.

Quando aveva annunciato il ritiro, parecchi fan, nonché tantissimi addetti ai lavori, non avevano preso bene la notizia, ma adesso l’ipotesi ritiro sembra -fortunatamente- accantonata.