Autore: Luca Macaluso

Salute

Mangiare cetrioli crudi fa bene? La verità

I cetrioli sono alimenti sani e ricchi di acqua. Ma mangiarli crudi fa bene alla salute?

I cetrioli sono ortaggi della famiglia delle Cucurbitacee che in cucina sono molto conosciuti. Con i cetrioli si possono preparare insalate e contorni salutari ma anche mangiarli crudi così come sono, certamente dopo essere stati accuratamente lavati sotto un getto di acqua fredda corrente e pelati. Mangiare cetrioli crudi fa bene? La verità è sì, mangiare cetrioli crudi fa molto bene alla salute perché l’ortaggio crudo conserva al massimo le sue proprietà nutrizionali, che vanno a beneficio dell’organismo.

Mangiare cetrioli crudi: i vantaggi

Mangiare cetrioli crudi apporta molti vantaggi all’organismo. I cetrioli hanno proprietà depurative grazie allo loro ricca percentuale di acqua oltre il 95%, aiutano ad eliminare scorie e tossine, regolano i livelli di acidità nel sangue, combattono la ritenzione idrica e la cellulite, stimolano il metabolismo. I cetrioli crudi fanno bene ai reni, allontanano il rischio di uricemia, gotta, calcoli.

Mangiare cetrioli crudi aiuta a prevenire il sovrappeso e a mantenere giovane la pelle, che diventa elastica, liscia e tonica. Il cetriolo è ricco di acido tartarico che regola a livelli ottimali il ph del sangue, ha effetto disintossicante, limita l’assorbimento dei carboidrati. I cetrioli sono ricchi di fibre, sostanze che contribuiscono a limitare l’assorbimento degli zuccheri, dei grassi e del colesterolo. I cetrioli hanno proprietà antinfiammatorie che proteggono dall’invecchiamento il cervello e la memoria. I cetrioli crudi sono inoltre decongestionanti e lenitivi.

Mangiare cetrioli crudi può aiutare anche chi soffre di diabete. I cetrioli allontanano le complicanze del diabete proteggendo il cervello, la retina, gli arti inferiori e i reni da eventuali danni.

TI POTREBBE INTERESSARE: È vero che il cetriolo fa dimagrire? Ecco cosa dice l’esperto

Quanti cetrioli mangiare per stare bene

Abbiamo capito che mangiare cetrioli crudi fa bene. Certo però, come per tutti gli alimenti, il loro consumo non deve essere portato all’estremo ma necessita di essere regolato sotto precise quantità. Quanti cetrioli si possono mangiare per stare bene? Le dosi consigliate sono di uno solo al giorno per un consumo regolare che possa aiutare a lenire gli stati infiammatori in generale e a contrastare efficacemente la ritenzione idrica.

I cetrioli sono degli insostituibili alleati della nostra salute e del nostro benessere, specie quando li mangiamo crudi. Certo i cetrioli si possono preparare in tanti modi diversi ma il più semplice e sbrigativo per consumarli è quello di aggiungerli a un’insalata di lattuga, che renderanno maggiormente rinfrescante. Con i cetrioli crudi si possono poi preparare degli ottimi centrifugati depurativi.

Ad esempio, per rinfrescare le calde giornate estive, si può preparare un ottimo centrifugato di cetriolo e zenzero, una bevanda dissetante e disintossicante, dall’azione stimolante del metabolismo e rinfrescante. Il consumo di un centrifugato al cetriolo e zenzero è particolarmente adatto durante i mesi più caldi perché aiuta a il corpo a eliminare i liquidi in eccesso e a reintegrare i sali minerali persi con il sudore.