Autore: Luca Macaluso

Salute

11
Giu

Bere vino con antibiotico: si può? Ecco la verità

Ogni tanto un bicchiere di vino rosso la sera non fa male. Ma è lecito bere vino con antibiotico?

Il vino è forse una delle bevande più antiche e più apprezzate del mondo. Sulla tavola il vino rosso accompagna i piatti di carne mentre quello bianco si sposa meglio con il pesce. Si dice che un bicchiere di vino rosso, consumato ogni tanto, faccia anche bene alla salute del cuore e migliori la circolazione sanguigna. Certo si sa che con gli alcolici non bisogna esagerare, soprattutto se al contempo stiamo assumendo dei farmaci.

Bere vino con antibiotico

Quando si viene colpiti da un’infezione, che necessita di essere curata con un trattamento antibiotico, esagerare con il vino potrebbe causare un peggioramento dei sintomi. In alcuni casi però ciò non si rivela un problema. Questo perché esistono diversi tipi di antibiotici e non tutti reagiscono male a contatto con l’alcol.

Bere vino dopo aver preso un antibiotico non sempre rappresenta un ostacolo nei confronti dell’efficacia del farmaco. Potrebbe però esserlo nel caso di determinati medicinali.

TI POTREBBE INTERESSARE: Bere vino di sera fa bene o male? Ecco la verità

Vino e antibiotici: quando evitare di bere

Bere vino va evitato quando si assumono i seguenti farmaci:

  • Antibiotici con il metronidazolo;
  • Antibiotici con il tinidazolo;
  • Antibiotici per il trattamento della tubercolosi.

Gli antibiotici con il metronidazolo e il tinidazolo interferiscono nella metabolizzazione dell’etanolo, sostanza presente nel vino, con un accumulo di acetaldeide che può provocare disturbi come il vomito, la nausea o una sincope. Questi antibiotici vengono usati per il trattamento di disturbi urinari o gastro-intestinali. Gli antibiotici per il trattamento della tubercolosi invece quando assunti insieme al vino possono sovraccaricare il fegato.

A parte questi casi per il resto l’assunzione di vino durante una cura antibiotica non reca necessariamente delle complicazioni all’organismo. Sono infatti maggiori i casi in cui assumere alcolici in quantità moderate dopo avere preso un antibiotico non crea problemi rispetto alla situazione opposta.

TI POTREBBE INTERESSARE: Cosa succede a chi beve troppo vino? Incredibile, la risposta sorprende tutti!

L’alcol

Abbiamo capito che bere vino con antibiotico in teoria crea problemi solo nel caso di determinate tipologie di farmaci. Questo però non vuol dire che dobbiamo bere vino con antibiotici a prescindere. Certamente esagerare con l’alcol è uno stile di vita sempre sbagliato e non salutare, indipendentemente dal discorso del vino e degli antibiotici. L’abuso di alcolici è sempre negativo per l’organismo, compromette le funzioni del cuore, del cervello, del sistema nervoso, del fegato.

La diffusa credenza sul fatto che bere alcol sia sbagliato dopo aver preso un antibiotico può spingere alcune persone a trascurare le loro cure pur di non rinunciare a un bicchiere di vino. L’alcol non deve mai avere la priorità sulla salute, abusare di alcolici proprio quando si viene colpiti da un’infezione, a prescindere dall’antibiotico prescritto per la cura, è assolutamente sconsigliato. Come abbiamo già detto infatti, l’alcol può causare un peggioramento dei sintomi dell’infezione contratta.