Autore: Luca D

Italia - Coronavirus

Obiettivo «Zero nuovi contagi» vicino per alcune regioni del Sud, molto lontano per la Lombardia

L’osservatorio nazionale sulla salute prevede che le prime regioni a liberarsi dei nuoci contagi saranno Basilicata, Molise e le isole. Seguiranno Puglia, Campania e le altre regioni del Sud. Si dovrà attendere fino a fine giugno per la Lombardia.

L’emergenza coronavirus non terminerà a breve e questo è ormai chiaro a tutti. Dovremo abituarci a convivere con questo virus prestando molta attenzione alle misure precauzionali e continuando a rispettare le misure di distanziamento sociale ancora per diverse settimane se non mesi.

L’osservatorio nazionale sulla salute coordinato da Walter Ricciardi, professore di igiene all’Università Cattolica, e da Alessandro Solipaca, ha pubblicato i risultati di un’indagine condotta sulla popolazione italiana. Quest’indagine prende in considerazione diversi fattori come, per esempio, le rigide regole introdotte dal nostro governo, alcuni indici epidemiologici come il tanto discusso R0 (cioè il numero medio di persone che un individuo contagiato può infettare), ma soprattutto l’andamento dei nuovi contagi nelle diverse regioni italiane che è stato analizzato sulla base dei dati ufficiali forniti dalla protezione civile.

Lo studio si propone di prevedere l’andamento della curva epidemiologica, individuando per ogni regione, una data indicativa in cui il numero dei nuovi contagiati sarà pari a 0. Tuttavia i risultati di questo studio non possono essere considerati certi: si tratta di previsioni e molto dipenderà da come verrà gestita la fase 2, dalle regole che verranno introdotte, da quanto funzioneranno e da quanti le rispetteranno.

LEGGI ANCHE: Si finge infermiere e posta il video prendendo in giro i carabinieri

Le prime regioni del sud Italia raggiungeranno l’obiettivo “Zero nuovi contagi” a partire da fine aprile

I risultati ai quali si è giunti confermano che la situazione al sud Italia è decisamente migliore rispetto a quella delle regioni settentrionali. Le prime regioni a raggiungere l’obiettivo di “nessun nuovo contagio” saranno quelle del sud meno colpite dall’epidemia. In particolare è probabile che già da fine aprile le prime regioni raggiungano questo obiettivo. Probabilmente si tratterà di Molise, Basilicata e delle isole Sardegna e Sicilia. Seguiranno tutte le altre regioni del sud nell’arco del mese di maggio: per la Calabria l’obiettivo potrebbe essere raggiunto ad inizio maggio, per Puglia e Campania si dovrà attendere il 7/10 maggio.

La Lombardia dovrà attendere almeno fino a fune giugno

Discorso diverso per le regioni più colpite del nord Italia. In questo caso i tempi si allungano di almeno un mese. Sebbene il numero dei nuovi contagiati stia scendendo anche al Nord, sarà più difficile raggiungere lo zero a causa del gran numero di persone già infettate dal virus. La Liguria è la regione messa meglio di tutte, dovrà liberarsi dei nuovi contagi intorno alla metà del mese di maggio, per Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna si dovrà attendere come minimo la fine di maggio. Discorso ancora più complesso per quanto riguarda la situazione in Lombardia. Secondo lo studio il giorno in cui si giungerà ad avere nessun nuovo contagio è ancora molto lontano, si dovrà attendere come minimo fine giugno. Il problema è che, in questo arco di tempo, è probabile che l’attenzione e le regole di distanziamento vengano allentate e ciò non farà altro che posticipare ulteriormente questa data.