Autore: Bartolomeo Folla

22
Ott

Murubutu, il professore rapper

Il suo nome è Alessio Mariani, ma in arte si fa chiamare Murubutu.
Si tratta di un cantante solista di musica Rap che, però, non è come tutti gli altri.

Particolarmente curiosa è la storia che si nasconde dietro al rapper cantautore Murubutu che di certo sa come essere diverso da tutti gli altri. La sua musica viene definita “Letteraturap” essendo i suoi testi di profonda ispirazione letteraria, di professione, difatti, è insegnante di Filosofia e Storia presso Liceo Matilde di Canossa di Reggio Emilia. Il Prof. Mariani con i suoi pezzi, racconta storie con lo scopo di far immedesimare l’ascoltatore nei personaggi, permettergli di appassionarsi alla vicenda e farla propria.

La musica come nuova forma di poesia

“La poesia non è di chi la scrive, è di chi gli serve’’ Citando Massimo Troisi, Murubutu cerca di spiegare il concetto che sta alla base delle sue tracce. Sono un ibrido di stimoli culturali di ordine storico filosofico e letterario che poi possono essere approfonditi, individualmente, da chi ascolta.

E’ proprio questa la peculiarità che colloca questo artista tra i migliori Storyteller che la scena Rap Italiana abbia mai visto. Il suo obbiettivo è quello di far intraprendere all’ascoltatore un vero e proprio viaggio all’insegna dell’immaginazione e della fantasia. In un Italia dove la letteratura poetica sta trovando il suo tramonto culturale è forse grazie alla musica che essa avrà una speranza di essere salvata.

Ambivalenza Prof.Mariani – Murubutu

Stranisce alquanto pensare a questa strana convivenza Professore-Artista. “Talvolta degli studenti mi chiedono autografi o chiarimenti sulle mie canzoni, non mi tiro indietro.” L’insegnante dunque si dimostra sempre disponibile a fornire autografi, foto e spiegazioni dal momento che hanno un chiaro fine didattico, come lui afferma: “Nei miei pezzi c’è sempre un aggancio con la letteratura, la storia o la filosofia e quindi sono chiarimenti che possono essere utili culturalmente a tutti gli studenti.”

E’ importante, precisa poi, che Murubutu entri in classe solo sotto il controllo del Prof.Mariani, mai solo. C’è da dire che questa sua ambigua personalità lo rende inevitabilmente un cantautore molto interessante. E’ ormai evidente che il rapper Emiliano sa come lasicare a bocca aperta ascoltatori curiosi, grazie al suo intrigante retroscena ed alle sue canzoni caratterizzate da testi colti ed elaborati.

In grado di vantare 5 album pubblicati alla ’’tenera’’ età di 44 anni Murubutu non intende fermarsi e farà concorrenza ai più giovani musicisti della scena rap e non solo, finchè sarà in grado di stupire con la sua letteratura insita nelle sue canzoni. Una vita alternata tra i banchi di scuola e i palchi dei tour con date in tutta la penisola che farebbero invidia a qualsiasi aspirante musicista.

Il Concept Album

Forse più che un titolo è un’anticipazione di quello a cui l’ascoltatore andrà in contro: Tenebra è la notte (ed altri racconti di buio e crepuscoli). Si tratta dell’ultimo Album o meglio Concept Album pubblicato dal Professore. Un Album discografico nel quale le tracce condividono un unico filo conduttore che le lega dando al disco un senso compiuto elaborato è definito concept Album. Come riassumere meglio l’obiettivo di Murubutu? La ricerca di una sorprendente uniformità narrativa al fine di trasmettere un significato profondamente rricercato dall’autore.