Autore: Rita Parisi

Matrimoni, tutte le regole per banchetti e cerimonie

La Conferenza delle Regioni ha definito le linee guida per i banchetti nei matrimoni e nei congressi.

L’emergenza Coronavirus ha davvero stravolto i progetti delle coppie in procinto di convolare a nozze, che hanno dovuto annullare cerimonia e banchetto a data da destinarsi, per non parlare del settore relativo al wedding che è stato tra quelli più colpiti dal lockdown. Nelle scorse ore finalmente sono state dettate e aggiornate le linee guida dalla Conferenza delle Regioni per i banchetti nei matrimoni e nei congressi.

Coronavirus, nuove regole per i banchetti nuziali: distanziamento e mascherine obbligatorie negli spazi chiusi

La regola primaria, anche in questo settore, sarà il distanziamento sociale di almeno un metro tra gli ospiti, obbligo della mascherina negli spazi interni, quando non si è seduti al tavolo, e mantenimento ’’dell’elenco dei partecipanti per un periodo di 14 giorni’’.

Bisogna ’’riorganizzare gli spazi, per garantire l’accesso alla sede dell’evento in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli utenti. Se possibile organizzare percorsi separati per l’entrata e per l’uscita’’.

Quanto ai ’’tavoli devono essere disposti in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli ospiti, ad eccezione delle persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggetti al distanziamento interpersonale. Detto ultimo aspetto afferisce alla responsabilità individuale. Laddove possibile, privilegiare l’utilizzo degli spazi esterni (es. giardini, terrazze), sempre nel rispetto del distanziamento di almeno 1 metro’’.

’’Gli ospiti dovranno indossare la mascherina negli ambienti interni (quando non sono seduti al tavolo) e negli ambienti esterni (qualora non sia possibile rispettare la distanza di almeno 1 metro). Il personale di servizio a contatto con gli ospiti deve utilizzare la mascherina e deve procedere ad una frequente igiene delle mani con prodotti igienizzanti’’.

TI POTREBBE INTERESSARE: L’Italia sarà uno dei paesi leader per la produzione del vaccino anti Covid

Il settore del Wedding conta un indotto da 5 miliardi di euro, 70 mila matrimoni annullati a causa del Coronavirus

Il settore Wedding, conta un indotto di arti e professioni che vanno dalla musica, alla moda fino alla fotografia, e contribuisce in larga parte all’economia del nostro Paese. Si parla di più di 5 miliardi di euro con un comparto professionale molto vasto. Una filiera composta da oltre 30.000 partite Iva e aziende con più di 100.000 lavoratori in tutta Italia, che attendono con ansia di poter ripartire confidando nella stagione estiva durante la quale si concentrano maggiormente i matrimoni.

Ad oggi, In Italia sono quasi 70.000 i matrimoni rinviati ed è in crisi tutta la filiera del wedding, di cui i ricevimenti rappresentano una parte importante, oltre ai fotografi, agli atelier che confezionano abiti da sposa, al settore delle bomboniere, del make-up artist, degli inviti ecc. Molte coppie hanno deciso di posticipare al prossimo anno il loro giorno più bello, mentre altre aspettano trepidanti il 15 giugno sperando di poter celebrare il loro matrimonio seppur in maniera del tutto inaspettata e originale.