Autore: Giacomo Mazzarella

Coronavirus

ll Covid-19 non fa sconti: complottista contagiato adesso si pente

Un uomo che non credeva al coronavirus è i terapia intensiva e cambia idea.

Sono molteplici e numerose le teorie complottiste sul coronavirus. Molti credono che il Covid-19 sia stato creato ad hoc da un laboratorio. Sulla sua diffusione le teorie sono ancora più differenziate. C’è infatti chi crede che sia nato in laboratorio e fuoriuscito per un errore tecnico. C’è poi chi pensa che ci sia del dolo sotto, cioè che il virus sia stato sprigionato di proposito, per ridurre la popolazioni mondiale. In pratica, molti non credono al pipistrello. La definizione esatta di tutto ciò e complotto e chi sostiene queste teorie è detto complottista. Uno di questi però si è ricreduto su quello che pensava fosse la sua realtà relativa al coronavirus. Una conversione dettata dal fatto che l’uomo è stato contagiato dal virus.

"Attenti a cosa leggete sul web"

Credeva che il Covid-19 fosse una bufala inventata dal governo per controllarci. Questa la teoria complottistica di Brian Lee Hitchens, 46enne residente in Florida. Una teoria che adesso ha abbandonato, perché è stato contagiato pure lui ed in maniera seria. Per Brian il Covid-19 era solo una bufala, un prodotto frutto di una cospirazione mondiale. Per questo, in base al suo credo, ha deciso di non seguire i protocolli di sicurezza, quindi niente mascherina, nessun distanziamento sociale e niente “resto a casa”.

Probabilmente questo alla base del fatto che il 46enne è stato contagiato dal coronavirus, insieme alla moglie. Sono entrambi finiti in ospedale con la moglie che ha avuto bisogno del respiratore. Per questo è passato dalla teoria del complotto, al cambio di opinione come lui stesso racconta. “State attenti a cosa leggete, alle fake news, ora mi rendo conto che il coronavirus non è assolutamente falso, è in giro e si sta diffondendo”, questo ciò che Brian ha detto mentre aveva la moglie in gravi condizioni in ospedale.

Il racconto su Facebook, in modo tale da avvisare chi lo seguiva

L’uomo ha deciso di raccontare la storia su Facebook, sullo stesso sito dove diramava la sua teoria complottista. Ciò che ha detto Brian poi, è stato diramato da numerosi organi di stampa americani e da noi i Italia ne ha parlato il quotidiano di Napoli, “Il Mattino” ed «il Foglio». Brian Lee Hitchens era diventato un negazionista del virus, prima stregato dalle tantissime fake news che continuano a girare nel web, dalla questione 5G al complotto dei potenti del Pianeta.

Poi era stato anche lui a fare proseliti sul negazionismo del coronavirus, fino a quando ha sbattuto contro la realtà dei fatti e la pericolosità di questo nemico invisibile. Adesso che ha deciso di mettere in mostra la sua verità, cercando di indirizzare le persone a non credere alle teorie del complotto, la rete, o buona parte di essa, gli si è rivoltata contro, gli stessi complottisti e haters di cui lui faceva parte, adesso lo stanno riempiendo di minacce e auguri di morte.