Autore: Davide Scorsese

Coronavirus

Fase 3: cosa è ancora vietato e quando si torna alla normalità?

E’ scattata la Fase 3 nella riapertura tra regioni. Cosa però è ancora vietato e quando torneremo alla normalità di mesi fa.

Con la riapertura degli spostamenti tra regioni, senza motivi di fondamentale importanza e senza, quindi autocertificazione, il paese si prepara a questa sorta di Fase 3, quella immediatamente successiva alla Fase 2.

Fase 3: cosa rimane ancora vietato?

Non è un tana libera tutti in questa Fase 2, ma sostanzialmente ci sarà più libertà di spostamenti nel nostro paese. Il rischio di cadere in nuovo lockdown e fare nuovamente danni di contagi, potrebbe esserci se comunque non verranno rispettate le norme di sicurezza. Sarà dunque ancora vietato assembrarsi, sarà vietato entrare nei negozi o in luoghi aperti più affollati senza mascherina. Sarà vietato vivere la normalità

Ma quando torneremo alla normalità?

Per molti potremo tornare a buttare via le mascherine ed assembrarci allegramente solo quando arriverà il vaccino da Coronavirus, alla fine di questa Fase 3, cioè non prima di ottobre 2020. Ma qualcuno prevede tempi lunghi fino al 2021. Tuttavia, qualche virologo prevede che il Covid sia già indebolito nella sua nocività e che addirittura nel cuore di questa estate potrebbe essere debellato. Resta comunque il dubbio di una seconda ondata con l’arrivo dell’autunno. Ma, i più ottimisti sottolineano che in quel caso arriverà una normale influenza, come ogni anno. Insomma, per ora c’è da stare attenti e allertati, consapevoli di una parziale riacquisizione di mobilità e libertà. Ma le problematiche, soprattutto economiche, del paese non saranno risolte agevolmente, fino a che non cesseranno le paure e le totali restrizioni.