Autore: B.A

Fantacalcio e coronavirus: a Cefalù gruppo di amici dona il montepremi agli ospedali

lodevole iniziativa di un gruppo di amici amanti del fantacalcio.

Il popolo italiano in questi giorni di emergenza da coronavirus sembra sita reagendo come al solito bene alle difficoltà. Lo ha detto anche il premier Conte ieri sera durante la conferenza stampa in cui annunciava l’inasprimento delle misure di limitazione alle libertà personali per contrastare quella che ormai per l’OMS è una pandemia.

Il Premier si è complimentato con la stragrande maggioranza degli italiani che in questi giorni stanno seguendo alla lettera i vincoli imposti dai decreti emergenziali del Consiglio dei Ministri. Nel frattempo, chiudono i bar, i ristoranti, le sale gioco, le sale scommesse e tutti quei negozi che trattano beni e servizi non essenziali. Chiude anche lo sport, con tutti i campionati sospesi fino al 3 aprile a causa dell’emergenza da Covid-19, anche il calcio di serie A.

Gli italiani sono un popolo che si adatta bene alle emergenze ed è come sempre solidale. Lo dimostra una iniziativa presa da un gruppo di amici di Cefalù, appassionati di calcio e di fantacalcio. Una iniziativa benefica che potrebbe fare proseliti in breve tempo. Ecco nel dettaglio di cosa si tratta.

Le quote di partecipazione del fantacalcio agli ospedali

“Alla luce dei tristi fatti che vedono coinvolto l’intero globo e, nello specifico, la nostra amata Nazione, da un gruppo di amici di Cefalù è nata un’ idea: destinare l’ intera quota di partecipazione del fantacalcio alle strutture ospedaliere che, in questo particolare momento storico, necessitano più che mai di materiali sanitari per contenere la brutta bestia chiamata COVID-19! Per chi volesse seguire questa bellissima (si, consentitecelo) scia di solidarietà, non dovrete far altro che restare sintonizzati in attesa di ulteriori aggiornamenti!” Questo il messaggio che proviene dal gruppo di amici di Cefalù e dalla loro lega di fantacalcio, così come è stato riportato testualmente sui social.

Si spera che altri ragazzi facciano lo stesso

Una iniziativa lodevole che in un momento storico e drammatico come quello che stiamo vivendo, appare quanto mai ben accetto. E sui social i messaggi di apprezzamento al gesto di questa comitiva di amici ha fatto subito incetta di complimenti. Il fatto che i ragazzi di Cefalù abbiano deciso di rendere pubblico il loro spontaneo gesto è indirizzato a fare proseliti. La speranza è che molte altre leghe di fantacalcio, molti altri gruppi di amici che ogni hanno creano la loro lega e che alla fine della stagione si dividono i soldi dei montepremi, facciano lo stesso.

Vista la diffusione massiccia di questo gioco derivato dal calcio, potrebbero essere molte le persone che potrebbero aderire all’iniziativa. Nel messaggio social di Cefalù c’è anche il contatto telefonico utile a chi volesse aderire per contribuire a rendere più globale l’aiuto agli ospedali. Il contatto è il numero 327 78 65 779 e si specifica che occorre utilizzare WhatsApp.