Autore: Davide Scorsese

Coronavirus

Coronavirus, seconda ondata: probabile nuovo lockdown?

Il secondo lockdown della Corea fa attivare il panico in tutto il mondo, con il rischio di una seconda ondata di Coronavirus.

Il rischio di Coronavirus da seconda ondata è stato spesso allarmato dai media e da alcuni virologi, mentre i dati di contagi e morti, in questa Fase 2 si fanno invece incoraggianti. Il caso Corea del Sud però, caduta nel secondo lockdown fa tremare il mondo.

Coronavirus, seconda ondata e nuovo lockdown: possibile come in Corea?

Si è parlato molto di una Fase 2 da affrontare con cautela e coscienza collettiva ed individuale. Si stanno, nell’ultima settimana puntando molte dita sulla movida giovanile e multando, a casaccio, persone sole in strada senza mascherina o negozianti che, apparentemente, avrebbero infranto qualche regoletta. Tra i dissapori della popolazione, il rischio di una seconda ondata però potrebbe essere sempre dietro l’angolo. Anche perché il caso della Corea del Sud getta tutti nello sconforto.

Il secondo lockdown e la nuova ondata da Coronavirus in Corea

Il paese coreano aveva effettuato la riapertura, con la famosa Fase 2, lo scorso 6 maggio, aprendo anche a discoteche, oltre che a tutte le attività. Nell’ultima settimana, però, nonostante un avanzato sistema di tracciamento per individuare contagi e infetti, il picco di contagi è salito, vorticosamente. Un numero alto al punto da far ritornare il lockdown nel paese. E’ quello che il mondo sta temendo in questi giorni, mentre i numeri, almeno qui in Italia sono drasticamente calati (con eccezioni non buone in Lombardia) si inizia a temere che il virus possa tornare ad insidiarsi nelle vite di tutti, appena si inizino ad allentare le misure. Insomma, una vera e propria paura che allontana ancora la luce alla fine del tunnel, ma che si spera possa svanire con l’arrivo dell’estate, come alcuni virologi (meno sponsorizzati dai media) fanno presupporre.