Autore: Giorgia De Angelis

Curiosità - Parlamento europeo - UE - Commissione Europea

28
Nov

Chi è Ursula von der Leyen? Vita e carriera della Presidente della Commissione Europea

Politica tedesca, Presidente della Commissione Europea e molto altro. Vediamo chi è Ursula von der Leyen, scoprendone vita e carriera politica.

Con l’approvazione della nuova Commissione Europea, molte persone sul web si sono probabilmente chieste: chi è Ursula von der Leyen? La donna è stata eletta Presidente della Commissione Europea già da luglio 2019 con 383 voti a suo favore, quindi 9 in più dei 374 richiesti. La politica tedesca ha raggiunto nuovamente la maggioranza al Parlamento europeo, che ha deciso di affidare la fiducia alla nuova Commissione capeggiata da von der Leyen con ben 461 voti a favore.

Ma vediamo bene chi è Ursula von der Leyen, cosa c’è da sapere sulla vita e sulla carriera politica della stessa.

Chi è Ursula von der Leyen: vita e carriera politica

Chi è Ursula von der Leyen? La politica scorre nelle vene della donna, figlia di Ernst Albrecht, ex Ministro e Presidente della Bassa Sassonia. Von der Leyen trascorre l’infanzia quasi interamente in Belgio, imparando il francese grazie alla frequentazione della scuola europea di Bruxelles. Persegue il diploma presso il liceo scientifico di Lehrte, una cittadina tedesca della Bassa Sassonia. In seguito intraprende dapprima gli studi di Archeologia, per poi passare a Economia nel 1977, che studierà per un breve periodo alla London School of Economics and Political Science. Nel 1980 cambia nuovamente indirizzo, interessandosi agli studi in Medicina e laureandosi finalmente nel 1987. Proprio in Medicina Ursula von der Leyen ottiene la magistrale, anche se in Germania verrà accusata di plagio della tesi.

Per quanto riguarda la carriera politica, la von der Leyen inizia il suo percorso nel 2001 con l’ottenimento di un mandato locale a Hannover, la città dove aveva precedentemente terminato gli studi in Medicina. A febbraio 2003 abbandona e viene eletta deputata al Landtag della Bassa Sassonia, l’assemblea legislativa dello stato tedesco. Un mese dopo diventa Ministro degli Affari Sociali, delle Donne, della Famiglia e della Salute, sempre in Bassa Sassonia.
Nel 2005 viene scelta direttamente da Angela Merkel come Ministro della Famiglia. La vicinanza alla Cancelliera le dà modo di lanciare una politica familiare sullo sviluppo degli asili nido, per favorire la conciliazione della vita lavorativa e familiare delle donne tedesche.

Nel 2013 è la prima donna in Germania ad assumere la carica di Ministro della Difesa. Infine, il 2 luglio 2019, le viene assegnata la carica di Presidente della Commissione Europea. Il 16 luglio 2019, al Parlamento europeo, viene eletta e confermata con 383 voti favorevoli grazie alla presentazione delle sue linee guida, con la quale convince alcuni europarlamentari ancora indecisi (tra cui quelli del M5S).