Caso Denise Pipitone, una persona anonima a Chi l’ha Visto?: «Sono 17 anni che so, non ho mai parlato per paura»

Caso Denise Pipitone, una persona anonima a Chi l'ha Visto?: «Sono 17 anni che so, non ho mai parlato per paura»

Spunta una nuova indiscrezione sul caso di Denise, parla una persona anonima

Ancora nuovi elementi sul caso di Denise Pipitone, la bimba scomparsa da Mazara del Vallo nel lontano 2004. Un anonimo, dopo aver inviato una lettera al legale Giacomo Frazzitta, ora scrive a Chi l’ha Visto?. Ecco cosa sta succedendo.

Denise Pipitone, la segnalazione anonima: “Sono 17 anni che so, non ho mai parlato per paura”

«Sono 17 anni che so, non ho parlato prima per paura...», così inizia la lettera di una persona anonima che sostiene addirittura di essere sicura al cento per cento di quanto ha visto. La persona in questione è la stessa che ha inviato una lettera a Giacomo Frazzitta, l’avvocato di Piera Maggio. Ora ha scritto anche al programma di Rai Tre Chi l’ha Visto? che non ha mai smesso di cercarla in tutti questi anni.

Ricordiamo che Denise Pipitone è scomparsa l’1 settembre del 2004 da Mazara del Vallo, in provincia di Trapani, quando aveva appena 4 anni. Nella lettera, l’anonimo parla delle prime fasi successive al sequestro/scomparsa della piccola e fa anche riferimento ad alcuni testimoni oculari.

Solo una settimana fa, Frazzitta aveva rivelato di aver ricevuto una lettera importante ma anonima nel suo studio che contiene elementi nuovi che in parte sono stati riscontrati in questi lunghi anni. La copia di quella lettera ora è stata recapitata anche alla redazione del programma di Federica Sciarelli e probabilmente nella puntata di domani verrà svelato qualche dettaglio in più.

Giacomo Frazzitta e Piera Maggio lanciano un appello all’anonimo: «Fatti avanti»

Il testimone autore della lettera anonima contenente dettagli importanti sul caso di Denise è stato invitato a farsi nuovamente vivo: "Ti attendiamo, nella massima riservatezza, abbiamo bisogno di fare un passo avanti, vieni fuori in qualche modo, ma aiutaci ancora". Anche Piera Maggio ha lanciato un appello: «Le chiedo di farsi sentire, nei modi che lei ritenga opportuno, faccia in modo di mettere fine a tutto questo dolore. Non solo noi, è l’Italia intera che glielo chiede».

In questi ultimi giorni, proprio dopo aver ricevuto la lettera anonima, Giacomo Frazzitta ha chiesto a tutti di non concentrarsi solo su Anna Corona e Jessica Pulizzi perché «abbiamo un quadro nuovo, interessante, dentro lo stesso puzzle. Non ci sono zingari o pedofili, ma nel puzzle compaiono altre figure». Era mezzogiorno, si chiede il legale, possibile che a Mazara del Vallo nessuno abbia visto niente? "Ci siamo rimessi tutti in moto e questo significa che ci sono elementi di novità, che al momento non sappiamo quanto effettivamente possano riuscire a scardinare il muro di omertà. Il signore anonimo che ci ha scritto, ci ha indicato la presenza di tante altre persone che sanno cos’è successo quel giorno. Quelle persone parlino, la Giustizia deve fare il suo corso".

Le ultime notizie su Denise Pipitone

Recentemente anche l’ex pm che ai tempi si occupò del caso, Maria Angioni, ha parlato in tv ed ha voluto condividere la sua ipotesi. Per Angioni, al sequestro della piccola hanno partecipato più persone e ci sono stati tanti passaggi di mano della bambina. Nei pressi del luogo in cui è scomparsa la bambina – ha detto ancora Angioni a Mattino Cinque – «c’erano più persone appartenenti alla cerchia della famiglia allargata, e in molti hanno fatto qualcosa di sospetto. Questo ha ulteriormente complicato le indagini».