Autore: Giorgia De Angelis

Airbnb - Harry Potter - Curiosità

6
Nov

La casa di Harry Potter su Airbnb: sarà possibile dormire nella dimora del maghetto

La casa di Harry Potter è su Airbnb, la dimora di Godric’s Hollow dove tutto ebbe inizio ospiterà chiunque voglia vivere un’esperienza magica.

I fan della saga scritta da J.K. Rowling saranno entusiasti di questa notizia: la casa di Harry Potter è su Airbnb. La dimora è una villa del 14esimo secolo situata a Lavenham nella contea di Suffolk, in Inghilterra. L’abitazione in questione, oltre ad apparire in “Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 1”, ha ispirato la scrittrice nell’ideazione della casa di Lily e James Potter a Godric’s Hollow. Questo è il luogo dove il piccolo Harry, ancora in tenerissima età, incontrò per la prima volta “colui che non deve essere nominato”. Di certo non un bel ricordo, dal momento in cui quella fu la notte in cui Voldemort uccise i suoi genitori.
Ogni potterhead che si rispetti ha il desiderio di visitare i luoghi visti e vissuti dai maghi della saga. Quale modo migliore di cominciare a farlo, se non da dove tutto ebbe inizio?

La casa di Harry Potter su Airbnb: prezzo e curiosità

La casa di Harry Potter su Airbnb ha attualmente un prezzo medio di 130 euro a notte, con un soggiorno obbligatorio di minimo due notti. Le camere da letto disponibili saranno due, adeguatamente fornite di wifi, TV, salotto con camino e rispettivi bagni privati. La mattina si potrà inoltre gustare una deliziosa colazione all’inglese.
La dimora appartiene ai coniugi Jane e Tony Ranzetta, che narrano come la Rowling conoscesse bene il villaggio. Una persona amica della scrittrice viveva proprio a Lavenham nel periodo in cui J.K. si trovava alle prese con la stesura del primo libro: La Pietra Filosofale.
I Ranzetta raccontano anche un altro stuzzicante dettaglio: uno dei fantasmi che abita la villa è quello del defunto Sir Francis De Vere, il quale sembra aver ispirato la figura di Nick-Quasi-Senza-Testa, lo spettro dei Grifondoro. Da un ritratto di De Vere si può sicuramente notare la somiglianza, anche nel vestiario, con lo strambo ed enigmatico personaggio del film.
Pernottare con Airbnb non è però l’unica opzione per percorrere le orme di Harry Potter: chiunque abbia un bel gruzzoletto in tasca (e in banca) potrà acquistare la casa per poco più di un milione di euro.