Braccialetti Amazon: polemiche in corso

Braccialetti Amazon, è stata brevettata l’idea e il colosso ha dichiarato la volontà di avviare la produzione di bracciali in grado di controllare i lavoratori che evadono gli ordini online.

Braccialetti Amazon, l’idea brevettata dal colosso delle eCommerce, ha provocato una marea di polemiche in Italia tra sindacati e politici per quanto riguarda la tutela dei lavoratori. Finora si sa solo che è un’idea brevettata e non ci sono date certe per la sua realizzazione.

Dopo la diffusione della notizia da parte da Amazon, per ottimizzare i lavori nei magazzini in cui si evadono gli ordini online, molti politici tra cui il premier Gentiloni hanno dichiarato la loro contrarietà a simile idea:

E’ facile declamare sui temi del lavoro, ma la sfida è il lavoro di qualità e non il lavoro con il braccialetto”, le preoccupazioni, sono tutte puntate sulla qualità del lavoro dei dipendenti che potrebbero essere colpiti dall’introduzione di tali braccialetti.

Il sistema pensato dal colosso americano si basa su braccialetti connessi all’inventario e agli ordini, in grado di controllare con precisione se le mani dei dipendenti si stanno muovendo nel posto «giusto». Insomma sapranno se lo staff sta compiendo i passaggi corretti e più veloci per evadere un ordine.
Uno strumento pensato per rendere il lavoro più efficiente ma anche una potenziale forma di controllo che metterebbe a rischio la privacy del lavoratore. Per ora non ci sono indicazioni ufficiali di Amazon sull’effettiva realizzazione dei brevetti, ma il potenziale mezzo di sorveglianza potrebbe far discutere.

I braccialetti, secondo GeekWire, sarebbero anche in grado di inviare ai polsi dei dipendenti delle vibrazioni per indicare eventuali errori.

Il colosso ha anche affermato che in tutti i paesi dove è presente, garantisce e tutela i propri lavorati “In tutti i Paesi in cui operiamo rispettiamo in maniera rigorosa tutte le regolamentazioni in materia di lavoro” e riguardo i braccialetti “i brevetti impiegano anni per essere approvati e non necessariamente riflettono gli sviluppi attuali che stanno avendo i nostri prodotti e servizi”, sembrerebbe dunque che tali accessori, non saranno introdotti nell’immediato.

Braccialetti Amazon: rispetto e dignità per i lavoratori

Non si fanno attendere i commenti dei sindacati, che con Amazon hanno un contenzioso aperto per le condizioni di lavoro della sede di Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza, che ha scioperato durante il Black Friday, giorno di punta del colosso dell’eCommerce.

La sindacalista Annamaria Furlan della Cisl ha dichiarato che “È evidente che ci vuole ancora tanto lavoro per affermare in ogni dove che il lavoro deve avere dignità e rispetto per le persone” e la presidente della Camera Laura Boldrini su Twitter parla di una “modalità degradante e offensiva per la dignità lavoratori”.

In tanto, il ministro del lavoro, Giuliano Paoletti, ha confermato che domani incontrerà i vertici di Amazon Italia per parlare delle condizioni di lavoro negli stabilimenti italiani e ha dichiarato che secondo la legge che tutela i lavoratori, qualora si volesse introdurre degli strumenti per un controllo a distanza, si dovrebbe prendere accordi con le organizzazioni sindacali e chiedere il permesso al ministero.