Autore: Luca D

Regno Unito - Coronavirus

6
Apr 2020

Boris Johnson ricoverato a causa del virus, ecco le ultime sulle sue condizioni

Il primo ministro inglese, famoso per le sue affermazioni sull’immunità di gregge, è stato ricoverato ieri sera. Oggi, lui e l’equipe medica che lo segue hanno aggiornato la popolazione riguardo al suo stato di salute

Boris Johnson, primo ministro del Regno Unito, ha fatto tanto discutere di lui a causa di alcune dichiarazioni rilasciate alla stampa all’inizio di questa emergenza. In queste dichiarazioni diceva che il Regno Unito non avrebbe adottato delle misure rigide ed avrebbe puntato ad ottenere l’immunità di gregge. Praticamente Boris Johnson aveva intenzione di affrontare a viso aperto l’epidemia, senza preoccuparsi dei danni che avrebbe provocato al sistema sanitario. In questo modo si sarebbero sacrificate un numero di vite molto alto ma la crisi sarebbe durata meno tempo.

Il cambio di programma, il tampone ed il ricovero

Nei giorni seguenti i piani del primo ministro sono cambiati a causa delle numerose critiche ricevute dagli altri governi, dal suo popolo e dalla comunità scientifica. Ironia della sorte, circa dieci giorni fa, è poi risultato positivo al tampone per il coronavirus SARS CoV 2. Nella prima fase dell’infezione i sintomi accusati sono stati decisamente lievi, ma nella serata di ieri il primo ministro è stato ricoverato in ospedale. Secondo il Guardian, il suo medico personale, notando un respiro decisamente troppo affannoso, ha consigliato al primo ministro di recarsi in ospedale per degli accertamenti. Una volta giunto li, i medici hanno insistito per la sua permanenza nella struttura a scopo precauzionale, o almeno questo è quello che è trapelato al di fuori. Di certo, poco dopo il suo arrivo nella struttura ospedaliera l’aiuto dell’ossigeno si è rivelato fondamentale.

LEGGI ANCHE: Pensioni, Poste Italiane sottoscrive una convenzione con i Carabinieri per la consegna dell’assegno a domicilio

La rassicurazione al suo paese: “Sto bene e sono di buon umore”

Secondo le prime voci, da lui stesso confermate, non si tratterebbe di sintomi gravi ma, vista l’età del soggetto in questione ed il fatto che lo sviluppo della malattia sia lento e graduale, bisogna procedere con estrema cautela. Pertanto Boris Johnson rimarrà in ospedale “finchè i medici che lo seguono e lo curano lo riterranno necessario”. Lo stesso Johnson ha tranquillizzato, tramite il suo profilo twitter, il suo popolo affermando di essere in buone condizioni e di buon umore. Inoltre ha chiarito che finchè il suo stato di salute lo permetterà continuerà a guidare il suo paese ma nel frattempo ha nominato Dominic Raab come suo rappresentante.

Ecco le sue parole complete: “Vorrei ringraziare tutto l’eccellente personale del Servizio sanitario nazionale che si prende cura di me e degli altri in questo momento difficile. Sei il meglio della Gran Bretagna. Ieri sera, su consiglio del mio dottore, sono andato in ospedale per alcuni test di routine poiché sto ancora riscontrando i sintomi del coronavirus. Sono di buon umore e mi tengo in contatto con la mia squadra, mentre lavoriamo insieme per combattere questo virus e proteggere tutti".

LEGGI ANCHE: Coronavirus, i dati Inps sulle prestazioni cura Italia: 3,49 milioni di domande, smentita bufala bonus studenti

Il parere dei medici

Come confermato da Boris Johnson le decisioni future a suo riguardo verranno prese dall’equipe di medici che lo sta seguendo. Qualsiasi novità sul suo stato di salute verrà comunicata dalle fonti ufficiali governative. Intanto i medici hanno confermato che il primo ministro, oltre a presentare un respiro affannato, presenta due altri sintomi tipici dell’infezione, ossia tosse e febbre.