Aumento prezzi Netllix: cosa cambia

Aumento prezzi Netllix: cosa cambia

Non tutti i piani avranno un ritocco verso l’alto

C’è un aumento dei prezzi Netlfix all’orizzonte. È sostanzialmente questa la novità che si avrà a partire da sabato 2 ottobre. Un’evoluzione che porterà costi aggiuntivi, ma che probabilmente non metterà in discussione il rapporto spesa/benefici per quanti apprezzano la piattaforma.

Tuttavia, non tutti i piani messi a disposizione dell’azienda americana avranno un rincaro. Per capire quelli sono le dinamiche dei prezzi all’orizzonte è opportuno fare dei distinguo.

Prezzo Piano Base: nessuna novità

Non c’è nessuna novità, ad esempio, per il così detto piano «Base». Quest’ultimo rimane a 7,99. Il piano Base consente la visione dei contenuti su un solo dispositivo e risoluzione a 480P, con qualità video dunque buona.

Aumento prezzi Netflix: cosa cambia per i piani Standard e Premium

Passa, invece, da 11,99 a 12,99 il così detto «Piano Standard». In questo caso la qualità video dei contenuti viene fornita come «Ottima» con risoluzione a 1080P (Full Hd) e la visione è consentita su due dispositivi contemporaneamente.

Salto in avanti anche per il piano denominato «Premium». In questo caso la qualità dei contenuti è Massima (4K+Hdr), è possibile l’utilizzo di quattro dispositivi contemporaneamente ed il prezzo sale da 15,99 a 17,99.

Al momento, però, di sottoscrivere l’offerta Netflix informa che la «la disponibilità di HD (720p), Full HD (1080p), Ultra HD (4K) e HDR dipende dalla tua connessione Internet e dalle capacità del tuo dispositivo» e che «Non tutti i contenuti sono disponibili in tutte le risoluzioni». «Solo chi vive con te - si legge ancora nelle note - può usare il tuo account».

Nuovi e vecchi abbonati: come scatteranno gli aumenti

L’aggiornamento dei prezzi sarà attivo a partire dal 2 ottobre per quanti sottoscriveranno un nuovo abbonamento a partire da quella data. Dal 9 ottobre, invece, chi è già abbonato inizierà a ricevere una mail in cui, un mese prima dell’aumento, viene anticipato il cambiamento.

Netflix è un colosso che si è ormai guadagnato uno spazio importante nella quotidianità di molte persone

Netflix è arrivata in Italia nel 2015. Da quel momento l’Italia si è allineata al resto del mondo in cui la società statunitense ha saputo farsi apprezzare per il suo servizio di distribuzione via internet di film, serie televisiva e contenuti d’intrattenimento. Dal 2013 è diventata anche una casa produttrice con la sua prima serie House of Cards.

Da allora è arrivata alla produzione tantissimi prodotti originali tra tra film e serie tv. Stando ai dati del 2020 la piattaforma conta circa 180 milioni di abbonati nel mondo. Un rapporto del 2018 segnalava che Netflix consumasse il 15% della banda internet nel mondo.

Non saranno, dunque, probabilmente pochi euro all’anno a spostare gli equilibri per quanti amano Netflix.
L’obiettivo, tra l’altro, resta quello di generare un catalogo sempre migliore.