Autore: Rita Parisi

17
Apr

Walter Nudo operato al cuore: ecco gli ultimi aggiornamenti

Walter Nudo è stato operato al cuore presso l’ospedale Monzino di Milano, dove era stato ricoverato il 10 aprile scorso in seguito a due ischemie al cervello che lo avevano colpito durante un soggiorno a Los Angeles. L’attore, subito dopo l’intervento, ha tranquillizzato i suoi fan con un sorriso e il segno della vittoria con le dita. Ad aggiornare il pubblico ci ha pensato anche il cardiochirurgo Marco Zanobini che ha spiegato: «Abbiamo eseguito tutti gli accertamenti per scoprire l’esatta causa delle ischemie. È stato necessario un piccolo intervento al cuore che si è risolto rapidamente e senza complicanze. Seguirà una breve degenza di un paio di giorni e un periodo di convalescenza durante il quale dovrà seguire un programma di recupero concordato e molto personalizzato considerate le caratteristiche del paziente. Nel giro di breve tempo tornerà al 100 per cento alla sua vita, che comprende la ripresa della totale attività sportiva esattamente come prima dell’episodio»

Walter Nudo su Instagram dopo l’operazione al cuore: “Ho incontrato medici e infermieri che sistemano i cuori”

Walter Nudo ha poi scritto un lungo post su Instagram dedicato al suo pubblico: «Ciao ragazzi , fatto ... l’intervento è andato bene. Ho un sacco di emozioni che in questo momento stanno attraversando il mio cuore! Sono così grato di aver ricevuto così tanto amore dalla mia famiglia, da vecchi e nuovi amici da tutto il mondo, da persone che conoscevo appena, da persone che non ho mai incontrato, ma che non hanno esitato ad esserci con i loro pensieri e parole, a sostenermi ad accarezzare il mio cuore che in quel momento aveva bisogno di aiuto, riempiendolo a distanza, con l’amore che avevano nei loro cuori».

E ha poi aggiunto: «Sono così grato di aver vissuto un’esperienza così incredibile che mi ha dato la possibilità di conoscere e capire di più sulla vita, di incontrare persone incredibili, dei veri eroi, sia in America che qui in Italia, che hanno studiato, fatto sacrifici, per capire e imparare tecniche, per poi dedicare la maggior parte del tempo della loro vita a migliorare e salvare la vita degli altri. Questa volta non ho incontrato solo medici e infermieri, che hanno tutti il massimo del mio rispetto, ma medici e infermieri che sistemano i cuori!» e ha concluso: «Aggiustando la parte meccanica del cuore sono sicuro al 100% in maniera indiretta, che questi ’angeli con la mascherina’ fanno molto di più: danno la possibilità a tutti noi pazienti, di sistemare anche la nostra vita emozionale una volta per sempre».