Vulcano in eruzione alle Canarie: i video raccontano una situazione difficile

Vulcano in eruzione alle Canarie: i video raccontano una situazione difficile

La lava del vulcano Cumbre Vieja sta generando danni, già evacuate oltre 5500 persone

La lava del vulcano Cumbre Vieja, attivo sull’isola di La Palma, minaccia le coste delle Canarie e sta già seminando distruzione. Alcune immagini e video con inquadrature dell’alto hanno mostrato scenari apocalittici con case inghiottite dal materiale generato dall’attività vulcanica e persone impegnate nel tentativo di salvare ciò che era possibile.

Vulcano in eruzione alle Canarie: proseguono le evacuazioni

Nel frattempo le autorità hanno disposto nuove evacuazioni, a causa della rilevazione di un nuovo punto di eruzione e di una nuova «sacca» di magma rintracciato una ventina di chilometri sotto superficie.

Le stime, al momento, parlano di 5500 persone che hanno dovuto abbandonare le loro case e, in relazione a quanto sta accadendo, c’è la possibilità che questo numero salga.

È già il momento in cui si prova a fare la conta dei danni, considerando che la lava ha praticamente sommerso diverse strutture nelle zone limitrofe all’attività vulcanica, ma non c’è ancora certezza sul fatto che la criticità sia destinata a risolversi in breve tempo.

La popolazione locale ha ricevuto istruzioni finalizzate a mettere in atto adeguati comportamenti protettivi rispetto a ceneri e gas provenienti dal vulcano.

Colpiscono in maniera particolare i video diffusi sul web di abitazioni raggiunte dal materiale vulcanico.

Vulcano in eruzione alle Canarie, il messaggio del presidente Pedro Sanchez

Le eruzioni del vulcano Cumbre Vieja sono iniziate nel pomeriggio di domenica. La gravità della situazione nella zona ha spinto il primo ministro Pedro Sanchez a raggiungere la zona colpita dall’evento naturale nelle scorse ore. «In primo luogo - ha dichiarato - porto dal governo della Spagna tutta la solidarietà alle famiglie colpite da questa eruzione del vulcano».

Dal leader del governo iberico è arrivata una dichiarazione intenti piuttosto chiara rispetto a quello che sarà lo sforzo governativo per affrontare quelli che saranno gli effetti di ciò che sta accadendo.

«Voglio trasmettere - ha detto - l’impegno totale e straordinario affinché in seguito a questa eruzione non verranno lasciate indietro tutte le persone che sono state danneggiate dal punto di vista economico, indipendentemente dal fatto che ci siano questioni irreparabili a cui non saremo in grado di rispondere o ricostruire, come la perdita di case con tutto il carico emotivo non solo materiale, che comporta».

"Tutte le risorse dello Stato - ha chiarito in relazione all’emergenza in atto - sono a vostra disposizione.

Eruzione vulcano alle Canarie: non accadeva cinquant’anni

Non si aveva un’eruzione del vulcano Cumbre Vieja da circa cinquant’anni. La vetta più alta del complesso vulcanico sfiora i 2000 metri (1949 metri) ed è esattamente dal 1971 che non si avevano tracce di un’eruzione.