Vittorio Sgarbi, la confessione choc: «Ho scoperto di avere un cancro»

Vittorio Sgarbi, la confessione choc: «Ho scoperto di avere un cancro»

Il critico d’arte Vittorio Sgarbi ha confessato di aver contratto il COVID (in forma asintomatica) a dicembre e di aver recentemente scoperto di avere un tumore.

Vittorio Sgarbi, il famoso critico d’arte, ha rilasciato un’intervista alla trasmissione radiofonica «La Zanzara» in cui ha parlato della sua salute.

Vittorio Sgarbi e Il COVID

Il 68enne ha fatto due confessioni: in primis quella di aver avuto il COVID – praticamente senza accorgersene – e un’altra ben più grave: la scoperta di un tumore.

Parlando del COVID, Sgarbi ha fatto sapere che nel mese di dicembre il suo vecchio autista, una sua assistente e il vice sindaco di Sutri avevano contratto il virus. Ma lui, per qualche motivo, non ha mai fatto il tampone. Alcune settimane fa il suo medico gli ha consigliato di sottoporsi a un test sierologico, al seguito del quale ha scoperto di avere gli anticorpi contro il Sars-Cov-2.

Il lato positivo: «Ho gli anticorpi e sono a posto per sei mesi. Non devo fare il vaccino. Non ho avuto alcun sintomo. Credo che esistano due COVID: uno che ti prende e non si vede e un altro che ti prende di traverso.»

Ad ogni modo il personaggio televisivo ha fatto sapere che la morte del fotografo Giovanni Gastel lo ha convinto una volta per tutte della letalità del COVID. «La sua scomparsa mi ha fatto ripensare alcune cose.»

La confessione sul cancro

E poi l’altra confessione, quella oggettivamente più scioccante: la scoperta di un tumore ai testicoli. «Non ne sono ancora uscito», ammette il sindaco di Sutri. La brutta notizia è arrivata a seguito di un’analisi per la prostata. Nessuna metastasi, «la cosa circoscritta, cerchiamo di salvarmi.»

Per ora, confessa Sgarbi, l’attività urinaria è regolare. Mentre di corpo va almeno 6-7 volte al giorno. «Questa è l’unica limitazione alla mia libertà assoluta,» ammette. In conclusione non può mancare l’affermazione polemica: «Io ho avuto il COVID e ne sono uscito. Ho un cancro alle p***e e non ne sono uscito. Non esiste solo il coronavirus. Ringraziamo i medici ma ringraziamoli per tutte le malattie.»