Violenta lite tra giornalisti a Saxa Rubra per l’aria condizionata, interviene la polizia

Violenta lite tra giornalisti a Saxa Rubra per l'aria condizionata, interviene la polizia

Due giornalisti Rai hanno avuto una discussione, poi sfociata in lite violenta, per «colpa» dell’aria condizionata.

Una discussione trasformatasi nel giro di pochi secondi in una lite violenta. Ieri pomeriggio negli studi Rai di Saxa Rubra due giornalisti del servizio pubblico nazionale sono venuti alle mani e solo l’intervento della Polizia ha calmato gli animi.

Rissa in Rai

I dettagli su quanto accaduto sono pochi. Si sa solo che due giornalisti Rai Sport, uno di 58 anni che si occupa di boxe e un altro di 52 che segue il calcio, si trovavano nello stesso ufficio di Saxa Rubra con l’aria condizionata accesa in un venerdì romano dal sapore estivo.

Non è chiaro chi dei due volesse spegnerla e chi volesse tenerla accesa. Ne è nata una discussione dai toni molto accesi, stando a quanto si apprende dai vari siti che hanno riportato la notizia.

Con le parole non si è riusciti ad arrivare ad un accordo, per cui il 58enne (ironia della sorte quello esperto di boxe...) si è alzato dalla sedia, si è avvicinato al collega e gli ha sferrato un pugno in pieno volto.

L’intervento della Polizia

Non è ben chiaro cosa sia successo nei secondi successivi ma stando alle testimonianze dei presenti sarebbe nata «una vera e propria rissa». Qualcun altro tra i presenti non ha perso tempo ed ha avvertito la Polizia, che ha un ufficio proprio nei palazzi Rai di Saxa Rubra.

Solo grazie all’intervento di alcuni agenti i due sono stati separati ed è stata ristabilita la calma. Ad avere la peggio è il giornalista che si occupa di calcio, che è stato accompagnato all’ospedale San Pietro di Roma per una sospetta frattura del setto nasale, per sua fortuna smentita dal referto medico. L’uomo è stato dimesso e dovrà rimanere a riposo per 7 giorni.

Il Corriere della Sera scrive che il giornalista aggredito starebbe considerando l’idea di denunciare il collega violento per lesioni personali. La Rai sarebbe invece pronta ad aprire un’indagine interna per capire meglio cosa sia realmente successo nel pomeriggio di venerdì 30 aprile.

Stando a quanto riporta Dagospia, infine, i due protagonisti del clamoroso episodio sarebbero Davide Novelli (esperto di boxe, presunto aggressore) e Nuccio De Simone (esperto di calcio, presunto aggredito).