Autore: Liliana Terlizzi

Coronavirus - Governo

Variante inglese Covid, il Governo varerà nuove misure di sicurezza? L’annuncio di Sandra Zampa

Variante inglese coronavirus, il Governo adotterà nuove restrizioni? Arriva la decisione

La variante inglese del Coronavirus sta allarmando l’Europa e l’Italia. In queste ore si ipotizzano nuove restrizioni, alcuni esperti chiedono il lockdown per l’Italia ma il Governo per il momento non varerà nuove misure di sicurezza per contrastare questa nuova variante.

L’annuncio della sottosegretaria alla Salute Sandra Zampa

Sandra Zampa ha spiegato che dopo il blocco dei voli dal Regno Unito, per il momento non verranno introdotte nuove misure restrittive: «Naturalmente se ci fossero riprese di contagio costringerebbero noi Paese ad altre ulteriori misure restrittive».

Primo caso rilevato in Italia

Il nuovo Covid è stato rilevato in una paziente presso l’ospedale militare del Celio di Roma. Si tratta del primo caso nel nostro Paese ma per il momento il Governo non sta valutando altre restrizioni oltre alla chiusura dei voli dalla Gran Bretagna disposta ieri dal Ministro della Salute Roberto Speranza. Dal 20 dicembre fino al prossimo 6 gennaio sono stati sospesi i voli aerei con il Regno Unito.

Tutte le persone che si trovano in italia e nei quattordici giorni precedenti all’ordinanza in Gran Bretagna e Irlanda del Nord, sono obbligate a comunicare l’avvenuto ingresso nel nostro territorio al Dipartimento di prevenzione dell’azienda competente per territorio.

Anche se asintomatiche, sono obbligate a sottoporsi a tampone molecolare o antigenico. Oltre a queste misure di sicurezza, il Governo non ha disposto ulteriori misure. La sottosegretaria alla Salute, a Radio 24, ha spiegato:

«In questo momento non sta circolando tra noi l’idea di nuove restrizioni, ma sta venendo avanti con forza un appello a coloro che sono tornati negli ultimi 15 giorni dall’Inghilterra perché segnalino il loro arrivo e vadano a farsi un tampone anche se lo hanno già fatto».

Ed ha aggiunto: «Le tracce possono essere rilevate dal tampone e va fatto. Chi non lo fa viola una disposizione stringente, perché il ministro ha firmato ieri l’ordinanza». Leggi anche: Dpcm Natale, torna l’autocertificazione: quando va esibita