Autore: Liliana Terlizzi

Coronavirus

Vaccino Covid, la svolta nel 2021. Bassetti: «Ecco quando via la mascherina»

Covid, con il vaccino il 2021 sarà l’anno della svolta: l’opinione degli esperti

Il 2021 sarà l’anno della svolta nella lotta contro la pandemia da Covid-19. Questo grazie soprattutto all’arrivo dei vaccini. Tutti i massimi esperti italiani sono convinti di questo e sperano che la maggior parte delle persone abbiano il buon senso di vaccinarsi per arrivare al più presto all’immunità di gregge.

Il virologo Bassetti: «Ecco quando via la mascherina»

Secondo il virologo Matteo Bassetti, dopo 4 settimane dalla prima dose, dovremmo essere coperti ed essere in grado di difenderci contro il virus, contro la malattia grave e contro l’infezione.

«Il che vuol dire che grazie al vaccino, quando arriveremo a una copertura importante è probabile che ci potremo togliere anche la mascherina», ha spiegato il direttore della Clinica Malattie infettive dell’Ospedale San Martino e competente dell’Unità di crisi Covid-19 della Liguria.

Secondo l’esperto, il vaccino permetterà di non avere soggetti asintomatici ma portatori del virus. «Con coperture significative del 70-75% della popolazione questo vuol dire tornare a una vita normale».

Bassetti, a L’Aria che Tira, si sofferma anche sui tempi in cui si è arrivati al via libera per il vaccino anti-Covid. «E’ evidente che questa era una situazione d’emergenza. Non dobbiamo però guardare il tempo, ma il come e il quanto. E’ stata fatta la sperimentazione seguendo le regole di prima? Certamente sì», risponde.

Sulla variante inglese, il virologo spiega che con molta probabilità è stata isolata in molti laboratori italiani. «Vorrei conoscere il consulente alla comunicazione di Boris Johnson, è una variante come ce ne sono molte altre, una notizia senza fondamento scientifico e che ha creato un problema».

Il parere dell’epidemiologo Lopalco e il direttore Andreoni

Pier Luigi Lopalco, epidemiologo ed assessore regionale alla Sanità della Puglia, ha dichiarato: «Il 2021, già in estate, potremo considerarlo l’anno della svolta. I vaccini ci aiuteranno a lasciare alle nostre spalle questo incubo». Ed ha inviato tutti al massimo della prudenza. Anche Massimo Andreoni è dello stesso parere.

Il direttore Uoc Malattie Infettive dell’Università di Roma Tor Vegata, ha affermato che sarà proprio il 2021 l’anno della svolta nella lotta all’epidemia Sars-CoV-2 con l’arrivo di diversi vaccini. «A maggior ragione serve anche un ultimo sforzo di attenzione per arrivare nel modo migliore all’immunizzazione. Dobbiamo tenere duro ancora per 8-9 mesi, ma c’è la speranza che sia un percorso che ci porterà fuori dal tunnel».