Vaccino Covid: al via la sperimentazione di AstraZeneca sui bambini

Vaccino Covid: al via la sperimentazione di AstraZeneca sui bambini

La casa farmaceutica AstraZeneca ha fatto sapere che a breve partiranno i test relativi alla somministrazione del siero sui minorenni.

Fino ad oggi il vaccino AstraZeneca è stato approvato dall’Ema esclusivamente per i soggetti che hanno più di 18 anni, ma la casa farmaceutica ha reso noto che a breve inizieranno i primi test clinici su persone che rientrano nella fascia d’età tra i 6 anni e i 17 anni.

Ad annunciare la fase di sperimentazione sui bambini è stato il direttore dell’Oxford Vaccine Group Andrew Pollard. L’uomo, a capo del team dell’Università inglese che ha sviluppato il siero contro il Coronavirus, ha fatto infatti sapere che a breve questo verrà somministrato a 300 minorenni.

Covid: AstraZeneca annuncia sperimentazione sui bambini

Nella sperimentazione saranno impegnati 300 soggetti tra i 6 anni e i 17 anni. Oltre a questi bambini e adolescenti, saranno coinvolti anche i loro genitori. Queste persone sono residenti vicino a uno dei quattri siti in Inghilterra dove viene svolto lo studio in modo da essere monitorati. Ricordiamo che i quattro siti sono l’Università di Oxford, il Bristol Royal Hospital for Children, l’University Hospital di Southampton e il St George’s University Hospital di Londra.

Il pediatra a capo della sperimentazione ha spiegato che «Sebbene la maggior parte dei bambini e dei ragazzi è colpita solo relativamente dal Covid ed è improbabile che si ammali, è importante stabilire la sicurezza e la risposta immunitaria del vaccino per i bambini e i giovani, dato che alcuni di loro potrebbero trarre beneficio dalla vaccinazione».

Oltre ad annunciare i test clinici sui minori di 18 anni, AstraZeneca ha anche voluto ribadire che «non vi è attualmente alcuna fornitura, vendita o distribuzione del vaccino al settore privato». La casa farmaceutica ha spiegato infatti che «Se qualcuno offre vaccini attraverso il settore privato, è probabile si tratti di vaccini contraffatti e come tali vanno segnalati alle autorità competenti».

Vaccino AstraZeneca in Italia: la situazione

In Italia la campagna vaccinale con AstraZeneca copre solo i soggetti che hanno un’età compresa tra i 18 anni e i 55 anni. Infatti, nonostante l’Aifa abbia autorizzato il vaccino contro il Coronavirus anche per le persone che hanno più di 55 anni, nel nostro Paese questo viene somministrato in via preferenziale nella fascia d’età indicata dall’Ema.

L’efficacia nei soggetti over 55 infatti non è del tutto conosciuta perchè mancano studi a riguardo. L’Aifa aveva inizialmente espresso dei dubbi sulla somministrazione del siero AstraZeneca in queste età proprio per la scarsità di sperimentazioni che erano state svolte per questa fascia di età.

I soggetti in età pediatrica in Italia risultano essere circa 10 milioni e questi ancora non possono essere vaccinati contro il Covid-19 in quanto nessun vaccino fino ad ora autorizzato è stato suggerito per i bambini e per gli adolescenti. La Janssen, del gruppo Johnson & Johnson, inizierà una sperimentazione del loro vaccino sugli under 18. Questi test clinici verranno svolti all’ospedale per bambini Vittore Buzzi di Milano.