Uragano Ida, ultima ora: si attende l’arrivo su New Orleans e la Lousiana

Uragano Ida, ultima ora: si attende l'arrivo su New Orleans e la Lousiana

Il fenomeno potrebbe intensificarsi fino a raggiungere il livello di categoria «4».

L’uragano Ida, nelle prossime ore, dovrebbe toccare gli Stati Uniti. Lo si evince anche dai provvedimenti, come quelli arrivati nelle ultime ore, che hanno portato alla cancellazione di tutti i voli da e verso l’aeroporto di New Orleans. Ci si attende che l’evento meteorologico possa arrivare sulle costa della Louisiana con un’intensità di «categoria 4» con il rischio che possa essere un fenomeno di rilevanza storica per quelle che si annunciano possano essere le sue caratteristiche.

Uragano Ida, i possibili effetti

Tra i possibili scenari da tenere in considerazione c’è l’arrivo di possibili mareggiate ed inondazioni, a cui si potrebbero raggiungere raffiche di vento fino a quasi 210 chilometri orari. Non a caso si è avvertita la popolazione rispetto alla necessità di prepararsi a quanto sta per succedere, tant’è che diverse persone hanno preferito raggiungere zone che non sono destinate ad essere toccato dall’uragano Ida. La conseguenza è stato un certo caos sulle arterie riservate alla circolazione veicolare.

Quando potrebbe arrivare sugli Stati Uniti l’uragano Ida?

Al momento le previsioni vogliono che l’uragano Ida possa raggiungere New Orleans attorno alle 8 di domenica (ora americana) e quello che, ad ora, un uragano di categoria 2 pare destinato a rafforzarsi. Alla popolazione rimasta nelle zone colpite è stato consigliato di fare scorte di cibo e acqua per trascorrere almeno tre giorni in casa. Tra i consigli emersi c’è stato quello di caricare i dispositivi elettronici, verosimilmente per essere pronti a possibili disagi determinati da eventuali interruzioni di corrente elettrica.

Uragano Ida, ci si prepara con un’organizzazione adeguata

Nel complesso, stando a quanto riporta la Cnn, la Lousiana è pronta a mettere in campo 4000 uomini della Guardia Nazionale (e altri 5000 sono pronti) per affrontare quelle che potranno essere le conseguenze della tempesta.

Sono stati, comunque, già portati in loco generatori di energia elettrica e scorte di cibo e a acqua, in maniera tale che si possa essere pronti ad affrontare l’emergenza.

Uragano Ida, 16 anni dopo Katrina

Non è la prima volta che quell’aria degli Stati Uniti si trova ad essere interessata da un fenomeno di questa portata. Era il 2005 e l’uragano Katrina creando danni considerevoli conseguenze negative negli stati del Mississippi e della Lousiana. Aree che hanno dovuto investire molto nella ricostruzione, durata anni.

Il governatore dello stato ha, in particolare, sottolineato come rispetto a oltre tre lustri fa il suo Stato abbia una condizione di partenza nell’affrontare l’evento diversa. Il riferimento va ad un sistema di argini costruiti dopo quell’evento che, di fatto, sommerse New Orleans.

In quell’occasione si contarono 1800 morti e danni per miliardi di dollari. Quello fu il sesto uragano atlantico più forte di sembre, nonché il terzo di maggiore intensità della storia degli Stati Uniti.