Autore: Giacomo Mazzarella

Università

Università: una per una le agevolazioni per le matricole

Quali le agevolazioni universitarie per i nuovi studenti? La guida dettagliata

Una no tax area più estesa, ulteriori sconti sulla tasse universitarie, bonus pc e Sim per telefonino in regalo, sono queste alcune delle misure relative alle nuove agevolazioni per chi si iscrive all’Università per l’anno accademico in via di apertura.

In poco più di 15 anni le Università italiane hanno fatto registrare un drastico calo delle iscrizioni. I dati sono eloquenti ed allarmanti allo stesso tempo perché nello spazio di circa 3 lustri, sono 37mila le iscrizioni in meno registrate negli Atenei della nostra penisola. Per questo il governo corre ai ripari, aprendo a sconti, esenzioni e riduzioni di tassazione per chi si iscrive alle Università.

E alla riduzione delle tasse, vero fardello per le famiglie italiane poiché come si dice comunemente, un figlio all’Università costa parecchio e non tutti possono permetterselo, si aggiungono una serie di benefit e incentivi. Ecco una dettagliata guida alle agevolazioni previste per le iscrizioni delle cosiddette matricole.

Agevolazioni studio universitario, l’elenco

L’operazione che vuole il rilancio delle Università, con il ritorno alle iscrizioni che come dicevamo, da anni latitano, è stata voluta direttamente dal Ministro dell’Università, Gaetano Manfredi. Lo stesso Ministro insieme a tutti i rettori delle tante Università presenti nel territorio italiano, si stanno adoperando per evitare che il trend continui a calare. E così si passa dall’allargamento della no tax area a 20mila euro fino agli sconti sulle tasse, per passare poi alla Sim in regalo e al bonus per acquistare un pc.

La prima linea di intervento varata è quella che prevede una dotazione da 173 milioni (165 per le Università ed 8 per Accademia e Conservatorio) di euro da destinare alla riduzione delle tasse universitarie e all’incremento del numero e del valore delle borse di studio. Anche l’emergenza Covid ha fatto la sua parte, con altri interventi che consentono di aumentare la dote dell’emergenza prevista dal decreto Cura Italia e di estendere la platea di chi rientra nella no tax area.

La no tax area adesso prevede un limite Isee più favorevole per le famiglie, dal momento che si sale dai precedenti 13mila euro agli attuali 20mila euro. Ma vengono altresì previsti sconti di tassazione per chi supera questa soglia di Isee, dal momento che per figli di famiglie con un Isee inferiore a 30mila euro avranno diritto a sconti dal 10% all’80%. Alcuni Atenei poi, propongono sconti per le nuove matricole che hanno ottenuto il diploma di Maturità con un voto di almeno 94.

Altri benefit per gli studenti

Sono molteplici gli stanziamenti previsti per le agevolazioni riguardanti i nuovi studenti universitari. Altri 75 milioni di euro sono stai destinati alle università statali ed altri 7 milioni alle università non statali per la messa in sicurezza delle sedi e per la riduzione del cosiddetto gap digitale.

In vista di una ripresa dei corsi, con lezioni miste tra didattica in presenza e didattica a distanza, molte le università che propongono agli studenti una scheda Sim da 60 Giga per la connessione dati, voucher da 100 euro per l’acquisto di un pc o di un tablet e bonus informatici.