Terza dose under 40, Gelmini: «Speranza sta lavorando per abbassare ulteriormente il limite d’età»

Terza dose under 40, Gelmini: «Speranza sta lavorando per abbassare ulteriormente il limite d'età»

La ministra per gli Affari Regionali è intervenuta nel corso della trasmissione Mattino 5 su Canale 5

Super Green Pass e ipotesi terza dose anche per gli under 40. Sono alcuni tra i temi che, in questa fase, animano il dibattito in attesa di quelle che saranno le decisioni del governo presieduto da Mario Draghi. La partita contro il Covid è ancora aperta e l’Italia sa, al momento, di avere una situazione migliore di quella di altri paesi.

L’obiettivo è non abbassare la guardia, mantenere un atteggiamento prudenziale e se possibile giocare d’anticipo sul virus. Che possa essere questa la strategia messa in campo dall’esecutivo lo si evince anche dall’intervento di Mariastella Gelmini ai microfoni di Mattino 5, trasmissione di Canale 5.

Super Green Pass? Gelmini: «A breve un Cdm per prendere decisioni importanti»

La ministra per gli Affari Regionali chiamata a rispondere su quali potrebbero essere le strategie ha spiegato quelle che saranno le strategie di intervento. «Il Governo, a breve, avrà - ha spiegato - un Consiglio dei Ministri e ancor prima ci sarà una Cabina di Regia per prendere delle decisioni importanti. Noi non vogliamo perdere tempo, non vogliamo dare un vantaggio al virus, non vogliamo sottovalutare la situazione».

Due obiettivi: tutelare la situazione sanitaria e proseguire la ripresa economica

La sfida con il Covid, come è noto, si gioca su almeno due tavoli. «Da un lato - ha spiegato Mariastella Gelmini - tutelare la salute delle persone e vediamo paesi come la Francia, la Germania, l’Austria, l’Olanda che sono in condizioni molto peggiori rispetto alla nostra, a testimonianza che purtroppo la pandemia purtroppo non è ancora terminata».

L’altro punto cruciale è evitare che la situazione si complichi ostacolando la normale prosecuzione delle attività. «Dobbiamo - ha spiegato la ministra - evitare di interrompere la ripresa». Poi la conferma: «Il governo - ha evidenziato - ha allo studio una serie di misure».

Questione terza dose, presto potrebbe toccare anche agli under 40

Non entra nello specifico il ministro, ma c’è un passaggio che riguarda l’ipotesi di richiamo per gli under 40 che hanno già completato il ciclo primario. Quella che, convenzionalmente, viene definita terza dose. «L’abbiamo consentita - ha evidenziato Mariastella Gelmini - dal quinto mese e soprattutto l’abbiamo aperta dagli over 40 in su».

«Il ministro Speranza - ha annunciato - sta lavorando per abbassare ulteriormente il limite di età. Questo è fatto estremamente importante». Si attende adesso di conoscere quali saranno le decisioni del governo.

Il riferimento è alle nuove disposizioni finalizzate ad evitare circostanze che possano in qualche modo peggiorare una situazione che, in questo momento, pone il Paese nelle condizioni di essere in quadro decisamente migliore di altre nazioni.

Realtà dove si sono raggiunti livelli di vaccinazioni peggiori di quelli a cui si è arrivati in Italia dove, al 24 novembre, quasi l’87% dei vaccinabili ha ricevuto almeno una dose. L’84% ha completato il ciclo e sono già quasi 4 milioni le inoculazioni tra dosi addizionali e booster somministrate.