Autore: Antonio 2

Scuola - Concorsi pubblici - Lavoro

Terremoto scuola: il ministro Azzolina è sotto scorta

"Non pensavamo potesse accadere, ma sulla scuola si è creato un clima intollerabile e davvero gravissimo. Dopo i ripetuti attacchi che certa politica ha in maniera pretestuosa riservato a Lucia Azzolina, alcuni facinorosi di sono spinti a insultare la ministra, con offese sessiste e messaggi di odio davvero sconcertanti. Ma come sempre odio chiama odio, e si è giunti addirittura alle vere e proprie minacce, tanto che è stato deciso di assegnarle la scorta. Tutto questo è inaccettabile. A Lucia Azzolina va la nostra piena e incondizionata solidarietà. Andiamo avanti insieme a testa alta nel percorso di cambiamento e di sostegno alla scuola pubblica italiana ed alle sue forze migliori. Non saranno queste vili minacce a intimidirci né tantomeno a fermarci”

Con questa nota, il Movimento 5 stelle ha spiegato che è stato necessario avere delle misure particolari, con l’attuazione della scorta, per il ministro del Miur, Lucia Azzolina.

Misura necessaria: ripetuti attacchi

Secondo la ricostruzione, la Azzolina è stata bersaglio di insulti e minacce sui social, ma non solo. Infatti nei giorni scorsi, ignoti avrebbero provato ad hakerare il suo conto bancario e i suoi profili social. Insomma, periodo davvero molto difficile per il ministro che continua a lavorare per il criticatissimo concorso della scuola, sul quale nei giorni scorsi è stato trovato l’accordo del governo.