Switch off digitale terrestre: quali i canali Mediaset e Rai visibili dal 20 ottobre solo in HD?

Switch off digitale terrestre: quali i canali Mediaset e Rai visibili dal 20 ottobre solo in HD?

Dal 20 ottobre, inizierà il graduale percorso dello switch off digitale terrestre, con il passaggio alla sola modalità HD di alcuni canali Mediaset e Rai.

Il giorno 20 ottobre sarà cruciale per il mondo della tv italiana: dal prossimo mercoledì, infatti, molti dei canali del digitale terrestre transiteranno in modo definitivo all’HD e di fatto non saranno più visibili su dispositivi non aggiornati.

Si può fare un test per verificare se la propria TV è compatibile con l’HD, che tra poco indicheremo: se questa verifica non sarà passata, ciò significherà che - tra una settimana - per alcuni dei canali Rai e Mediaset la visione sarà impossibile. Ecco tutti i dettagli delle prossime novità sulla prima fase dello switch off digitale terrestre.

Switch off digitale terrestre: cosa succede il 20 ottobre?

La data del 20 ottobre è certamente rilevante, per tutto il mondo della tv e per i suoi tantissimi telespettatori di tutte le età: tra pochi giorni, infatti, scatterà il primo switch off del digitale terrestre, uno step essenziale in vista di una rivoluzione che cambierà radicalmente la televisione italiana entro il 2023.

Come accennato, da mercoledì prossimo molti canali del digitale terrestre, ossia una quindicina tra canali Rai e Mediaset, saranno offerti al pubblico soltanto in modalità in alta definizione. Ci si potrebbe chiedere quali sono i canali interessati da questa importante novità circa lo switch off digitale terrestre, ebbene eccoli di seguito:

  • Canali Rai: Rai 4, Rai 5, Rai Movie, Rai Yoyo, Rai Sport + HD, Rai Storia, Rai Gulp, Rai Premium e Rai Scuola;
  • Canali Mediaset: TgCom24, Mediaset Italia 2, Boing Plus, Radio 105, R101 TV e Virgin Radio TV.

Per fare il pratico test mirato a capire se il proprio dispositivo o il decoder sono compatibili con gli standard dell’HD, basta sintonizzarsi su uno dei canali che trasmettono programmi in alta definizione. Vale a dire: 501 per Raiuno Hd, 505 per Canale 5 Hd, 507 per La7 Hd. Se il canale viene trasmesso senza problemi, non occorre aggiornare l’apparecchio o comprarne uno nuovo.

Vero è che quasi tutti i televisori che si trovano al momento nelle abitazioni degli italiani sono già in linea per il passaggio all’HD, ossia un sistema compatibile con i modelli comprati dal 2010 in poi. Pertanto, per i dispositivi comprati dopo quella data, basterà una ri-sintonizzazione il 20 ottobre o nei giorni successivi.

Switch off digitale terrestre: il secondo passo è il passaggio allo standard Dvt-b2

La data del 20 ottobre rappresenta il primo step verso il traguardo del trasferimento dei canali televisivi sul nuovo digitale terrestre. Questo iter sarà ultimato entro gennaio 2023 con lo spostamento dal sistema Dvb-T al Dvb-T2, più avanzato ed in grado di offrire una qualità video ancora migliore.

In futuro, tutti i vecchi canali saranno abbandonati e sostituiti da quelli nuovi. Ciò non significa che i televisori compatibili ora con l’HD, siano compatibili altresì con il nuovo sistema che sarà adottato stabilmente tra un po’ di tempo, a seguito del completamento dell’iter di switch off digitale terrestre.

Ma già adesso è possibile verificare se la propria TV è pronta per il nuovo standard Dvb-T2, ossia attraverso i due canali test, 100 per la Rai e 200 per Mediaset. Se, dopo la sintonizzazione, appare la scritta «Test HEVC Main10», il televisore è ok per il Dvb-T2 e non occorre cambiarlo o comprare un decoder.