Solstizio 21 dicembre: cosa è e quando inizia l’inverno

Le cose da sapere sul giorno del solstizio di inverno

Martedì 21 dicembre, come ogni anno, rappresenta convenzionalmente la data in cui inizia l’inverno astronomico nell’emisfero settentrionale. È noto per essere il giorno più corto dell’anno e la scadenza attorno alla quale si verifica il solstizio di inverno.

Per il 2021 il solstizio invernale è previsto per le ore 16.58 (ora italiana). La circostanza si riferisce, ovviamente, all’emisfero settentrionale, poiché il solstizio di inverno per l’emisfero australe si verifica il 20 o il 21 giugno.

Solstizio 21 dicembre: cosa indica

L’appuntamento con il solstizio è riferibile a fenomeni astronomici che si verificano due volte all’anno. La prima volta è intorno al 21 giugno, quando il Sole si colloca in una posizione al di sopra del Tropico del Cancro. Il solstizio di dicembre (che avviene attorno al 21) indica il momento in cui il Sole si porta sopra il Tropico del Capricorno.

Il solstizio non rappresenta un evento che ha una durata prolungata nel tempo, ma un momento specifico.

Quando è il solstizio d’inverno? Non sempre il 21 dicembre

Il solstizio di inverno non ha una scadenza fissa. Ciò è dovuto al fatto che non c’è una perfetta corrispondenza tra il calendario e l’anno solare. Quest’ultimo ha una durata di 365,2422 giorni. Sulla base di questa discrepanza il solstizio di inverno, per l’emisfero settentrionale, può verificarsi tra il 20 ed il 23 dicembre.

Per dare l’idea di quanto poco frequente ci si possa allontanare dalla data accettata convenzionalmente si può dire che per un solstizio di inverno previsto per il 23 bisognerà aspettare il 2303 o il 2080 per il 20.

L’anno solare dura esattamente 5 ore, 48 minuti e 46 secondi in più dell’anno del calendario. In ragione di questa differenza sono stati introdotti gli anni bisestili. Ogni quattro anni si ha un giorno in più (il 29 febbraio), la cui funzione è quella di evitare lo slittamento delle stagioni.

21 dicembre: il giorno più corto dell’anno

Il 21 dicembre viene, nella tradizione popolare, etichettato come «il giorno più corto dell’anno». E si tratta di una narrazione che trova conferma nella scienza.

Si tratta, infatti, della giornata contrassegnata dal minor numero di ore di sole per effetto della posizione che esso stesso assumerà. Per l’emisfero nord il sole sarà, infatti, nel punto più basso de cielo e transiterà sopra l’orizzonte per un tempo più breve.

L’inverno meteorologico inizia prima del solstizio del 21 dicembre

Il 21 dicembre viene, dunque, convenzionalmente indicato come l’inizio dell’inverno dal punto di vista astronomico. Tuttavia, in campo meteorologico questo appuntamento viene identificato con l’inizio del mese.

L’inverno astronomico vede convenzionalmente fissata la sua fine per il 21 marzo, giorno dell’equinozio. Dal punto di vista meteo, invece, la conclusione della stagione invernale è fissata per il 28 febbraio.