Autore: Antonio 2

Scuola - Concorsi pubblici - Lavoro

Scuola, aut aut della Azzolina: concorsi o i precari restano fuori

Nuove dichiarazioni riguardanti i concorsi della scuola

Il ministro Azzolina oggi intervistata da Maria Latella di SKY è stata dura con chi sta illudendo i precari ed ha invitato la politica ad essere sincera. Chiaro il riferimento all’ipotesi di assumere per titoli, senza fare concorsi.. Alcuni partiti infatti spingono per i concorsi a titoli: i vincitori sarebbero scelti in base all’esperienza dettata dagli anni di sevizio, senza dover passare necessariamente dal concorso che in questo periodo di crisi epidemiologica sarebbe meglio evitare.

Queste le sue parole: “La politica deve essere credibile, a dicembre ha varato una legge che istituiva i concorsi e per essere assunti occorre almeno una prova. La politica deve rispondere alle famiglie, agli studenti e al personale scolastico con serietà. Chi in questi giorni dice che si possono fare concorsi per soli titoli per assumere da settembre sta mentendo spudoratamente”.

Scuola: il ministro Azzolino spinge con forza sui concorsi

Il ministro poi procede spiegando che senza concorso sarebbero assunti solo coloro che sono iscritti nelle GAE e chi è nelle graduatorie dei concorsi precedenti. Dunque «resterebbero fuori i precari di terza fascia che oggi chiedono di essere assunti.»

Foto: facebook pagina Azzolina