Autore: Antonio 2

Scuola - Insegnanti - Lavoro

Scuola, 80 mila supplenti in più per l’emergenza Covid, stanziati 400 milioni: ecco per quali scuole

Buona notizia per i docenti precari nel mondo della scuola.

La proposta è molto interessante in un periodo in cui si prevede il boom di richieste di immissione e aggiornamento nella terza fascia delle graduatorie di insegnamenti. Le previsioni parlano di 1 milione di richieste per la terza fascia in tutta Italia e questo la dice lunga sul numero dei precari che la scuola italiana continua ad avere (leggi qui le province con più posti disponibili).

Adesso, come riporta ItaliaOggi, potrebbe arrivare una proposta molto interessante. La richiesta di un incremento dell’organico dei docenti di un 10 -15%, quindi fino a 80 mila docenti in più. La richiesta è firmata dalla task force guidata dal prof. Patrizio Bianchi oggi in Commissione Cultura alla Camera. Docenti in più serviranno sicuramente nelle scuole di infanzia e primaria, dove si pensa di organizzare la didattica in piccoli gruppi.

Più docenti nella scuola italiana: stanziati 400 milioni

Per realizzare l’obiettivo sono già stati stanziati 400 milioni. Probabilmente saranno utilizzati per aumentare a tempo determinato l’organico delle scuole di infanzia e primaria, per le quali si prevede un rientro a scuola a settembre con la suddivisione delle classi in piccoli gruppi. Tutte le risorse di organico (mobilità, assegnazioni provvisorie, assunzioni, supplenze) dovrebbero essere decise come al solito prima dell’inizio del nuovo anno scolastico. Non resta che attendere e capire se l’aumento dell’organico docenti sarà davvero realizzato.

Fonte foto: blogsicilia.