Rimborsi pendolari Trenord, class action per risarcimento collettivo

Class action contro la Trenord è stata accolta da parte della Corte d’Appello di Milano. Ecco cosa potrebbe accadere.

Una class action, nel settore del trasporto pubblico locale, che può innescare effetti a cascata in materia di disservizi e di risarcimento ai pendolari. Trattasi dell’azione collettiva risarcitoria che, presentata da Altroconsumo contro la Trenord, è stata accolta da parte della Corte d’Appello di Milano.

Rimborsi pendolari di Trenord, Altroconsumo chiede quattro mensilità abbonamento

Ne dà notizia proprio l’Associazione dei consumatori nel precisare come per gli aderenti alla class action si chiederà un indennizzo pari in controvalore a quattro mensilità dell’abbonamento sottoscritto sulla tratta percorsa giornalmente per spostarsi per lavorare o per andare a scuola o all’Università.

Class action contro Trenord, l’oggetto del contendere

L’oggetto del contendere è rappresentato dai disservizi che subirono i pendolari nel mese di dicembre del 2012 quando, per ben due settimane, ci furono tante cancellazioni di treni, corse in ritardo e variazioni di percorso.

Class action Trenord, 700 mila pendolari coinvolti

Già subito dopo i disservizi Altroconsumo aveva lanciato le pre-adesioni alla class action che hanno portato ben diecimila pendolari a aderire. Pur tuttavia, l’Associazione, che ora procederà a trasformare le pre-adesioni in richieste di risarcimento collettivo, ha fatto presente con una nota che nel dicembre del 2012, nell’arco dei quindici giorni di disservizi, i passeggeri complessivamente coinvolti sono stati all’incirca ben 700 mila.

Sciopero Tpl 5 marzo 2014, disagi anche per la Trenord

Intanto, nell’ambito dello sciopero nazionale del trasporto pubblico locale, il 5 marzo del 2014 anche per il servizio Trenord sono attesi disagi in quanto le corse saranno garantite solo la mattina, dalle ore 6 alle ore 9, e poi dalle ore 18 alle ore 21. Inoltre durante lo sciopero potranno verificarsi disagi anche per le linee suburbane e sul passante ferroviario, mentre il servizio relativo al Malpensa Express, da e per l’aeroporto, sarà comunque garantito attraverso il servizio di bus sostitutivi.