Riapertura discoteche con Green Pass e capienza ridotta, Salvini: «Presa in giro senza senso scientifico»

Riapertura discoteche con Green Pass e capienza ridotta, Salvini: «Presa in giro senza senso scientifico»

Il leader della Lega con un post ha chiarito il suo punto di vista sulle possibili regole per la riapertura delle discoteche

La riapertura delle discoteche potrebbe, finalmente, essere vicina. La situazione epidemiologica è ormai tale da poter considerare la ripartenza del settore, seppur con regole precise da rispettare.

La prospettiva relativa alle eventuali norme è finita nel mirino di Matteo Salvini che, con un post sui social, ha espresso le sue perplessità rispetto alle limitazioni.

Riapertura discoteche: Green Pass e capienza ridotta

La riapertura delle discoteche è un orizzonte che viene considerato sulla base di precisi protocolli da seguire. Il primo riguarda la necessità che chiunque vi acceda abbia il Green Pass.

Una direzione quella presa abbastanza prevedibile se si considera che la certificazione verde è ormai estesa a buona parte delle attività della quotidianità.

L’altra ipotesi che si fa è che si possa optare per una capienza ridotta. Si parla, in particolare, di un ingresso consentito fino al 35% della capienza per le discoteche al chiuso al 50% per quelle che, invece, sono collocate in spazi aperti.

Altre indicazioni per la riapertura delle discoteche

Tra le indicazioni del Cts in vista di una riapertura delle discoteche si trovano l’uso obbligatorio di bicchieri monouso, il dare la possibilità di una frequente igienizzazione delle mani e la «presenza di impianti di aerazione senza ricircolo d’aria e rispondenti ai requisiti qualitativi specificati nei documenti di indirizzo Iss». L’uso della mascherina resta obbligatorio con l’eccezione del momento del ballo

Discoteche aperte solo in zona bianca

La riapertura delle discoteche sono limitate alla zona bianca. Status verso cui è indirizzata anche la Sicilia che è, al momento, l’unica regione in giallo.

Una situazione, quella dei colori, che è indice del fatto che in Italia la campagna vaccinale ha reso, al momento, concreta l’ipotesi di vivere senza i drammi dei mesi passati la fase di convivenza con il virus di cui si parla da tempo.

Regole come quelle eventualmente previste per la riapertura delle discoteche suggeriscono che c’è volontà di restare prudenti. Questo, però, si traduce nel mantenimento di alcune limitazioni che, pur essendo presupposti per la riapertura, inevitabilmente si rifletterebbero sulle attività economiche. Aspetto su cui qualcuno si è già focalizzato.

Riapertura discoteche, il post di Salvini sulle regole

L’ipotesi che le discoteche possano riaprire con il Green Pass e con solo il 35% di capienza non è, però, una prospettiva che trova approvazione nella visione di Matteo Salvini.

Il leader della Lega, in un post, ha parlato di "presa in giro senza senso scientifico, sociale ed economico". "Con questi numeri - ha aggiunto - rischiano di fallire 3000 aziende e di rimanere a casa 200.000 lavoratori".