Autore: Luca D

Italia - Coronavirus

Record di tamponi effettuati nella giornata di oggi, ricoveri in calo

Il numero dei contagiati si avvicina pericolosamente a quota 170.000 ma aumenta anche il numero dei tamponi effettuati. Dati incoraggianti dalle terapie intensive.

Il numero dei contagiati nel nostro paese da inizio emergenza è salito fino a toccare la soglia dei 170.000 casi. Per la precisione, ad oggi, sono stati ufficializzati 168.900 casi di contagio ma è ormai risaputo che il numero reale è di gran lunga maggiore a causa degli asintomatici che non rientrano nel calcolo e di coloro che, a causa di sintomi lievi o di decesso veloce, non sono stati sottoposti al tampone in tempo.

Numero dei contagi in aumento, ma record di tamponi effettuati

Stando a quanto riportato da Angelo Borrelli, responsabile della protezione civile, nell’ormai consueto resoconto delle ore 18, nelle ultime 24 ore si sarebbero registrati 3786 casi di positività, un numero maggiore rispetto a quelli registrati negli ultimi giorni. Come sottolineato dalla protezione civile però, questo è un dato molto meno negativo di quel che sembra. La giornata di oggi è stata da record per quanto riguarda il numero di tamponi processati e analizzati, si è arrivati a leggere 61.000 tamponi in 24 ore, si tratta del miglior dato dall’inizio dell’emergenza.

I decessi nelle ultime 24 ore hanno superato ancora una volta quota 500 portando il totale dall’inizio dell’epidemia ad oltre 22.000. Per fortuna continuano ad essere incoraggianti numeri relativi alle guarigioni che sono state oltre 2000 nelle ultime 24 ore, portando il totale ad oltre 40.000 da inizio emergenza, e ai posti letto disponibili in terapia intensiva.

La Lombardia migliora, ma lo fa molto lentamente

Continuano a preoccupare i dati della Lombardia che solo nelle ultime 24 ore ha visto crescere il numero dei contagiati di 941 unità portando il totale in regione ad oltre 63.000 casi. D’altro canto va sottolineato che la pressione sulle strutture ospedaliere continua a decrescere, anche oggi infatti, così come accaduto nelle giornate precedenti, si è registrato un calo dei ricoveri lievi e dei ricoveri in terapia intensiva. In particolare il numero dei ricoveri nella regione Lombardia rispetto a ieri è inferiore di ben 687 unità, quello relativo ai pazienti in terapia intensiva è diminuito di 42. A livello nazionale, invece, il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva è sceso di 143 unità.

Il numero dei decessi tra i medici sale a 127

Continua a preoccupare invece l’alto numero di medici e personale sanitario contagiato dal virus. Stando agli ultimi aggiornamenti forniti dall’ordine nazionale dei medici, con i quattro decessi di oggi si è giunti ai 127 decessi complessivi tra i soli medici. Quasi 17.000 persone tra medici e personale sanitario sono state contagiate dall’inizio dell’epidemia, si tratta di un numero tristemente alto, soprattutto se paragonato con quello degli altri stati. Circa il 10% dei contagi ha riguardato il personale che dovrebbe essere coinvolto in prima persone nella lotta al virus indebolendo ulteriormente un sistema sanitario non abbastanza forte e resistente e privandolo di risorse fondamentali.