Ragazza uccisa ad Aci Trezza, ricercato l’ex fidanzato in tutta la Sicilia

Ragazza uccisa ad Aci Trezza, ricercato l'ex fidanzato in tutta la Sicilia

La giovane stava trascorrendo la serata con gli amici, quando ha incontrato la morte

Una ragazza di 26 anni è stata assassinata la scorsa notte in quel di Aci Trezza, frazione del comune di Aci Castello in provincia di Catania. Un delitto compiuto con un’arma da fuoco eseguito mentre la giovane stava trascorrendo la serata insieme ad alcuni di amici. Subito sono scattate le indagini per risalire al possibili colpevole, per il quale c’è al momento un sospettato. Sono, infatti, da subito scattate le ricerche nei confronti dell’ex fidanzato che aveva ricevuto delle denunce per stalking.

Ragazza uccisa ad Aci Trezza nella notte, altra ragazza ferita di striscio

Stava camminando nella zona del porticciolo di Aci Trezza la vittima. La tragedia si sarebbe verificata attorno alle tre del mattino e sarebbe stata la conseguenza della mancata concessione di un nuovo chiarimento da parte della ragazza all’uomo. La conseguenza del «No» sarebbe stata l’azionamento dell’arma. Un colpo ha colpito mortalmente la ragazza alla testa, l’altro ha ferito di striscio una ragazza che era con lei.

Femminicidio Aci Trezza, scattate le ricerche del sospettato

Per la ragazza ferita mortalmente c’è stato da subito poco da fare, con una morte arrivata davanti agli occhi dei suoi amici. L’azione delle forze dell’ordine è capillare è stata distribuita la foto segnaletica dell’uomo a tutte le unità operative delle forze dell’ordine in Sicilia. Ai controlli nel comune di San Giovanni La Punta, luogo d’origine dell’accusato, si è aggiunto anche un blocco agli imbarcaderi che da Messina conducono a Villa San Giovanni (Reggio Calabria).

Altro dramma vicino Milano

Un altro dramma, anche se con con presupposti diversi, è stato quello che si è consumato dall’altra parte d’Italia. A Carpiano, vicino Milano, un uomo ha infatti ucciso la moglie e la figlia, prima di suicidarsi. Due uccisioni ed un suicidio, intervallati da una chiamata al 118 in cui raccontava ciò che aveva fatto anticipando la volontà di farla finita. L’allarme scattato ha portato i Carabinieri sul posto che, però, una volta giunti non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo, della moglie di 40 anni e della figlia di 15.

Weekend drammatico sul fronte femminicidi

Va in archivio un fine settimana che può essere definito drammatico rispetto alla questione femminicidi. Alle tre vittime avute con i fatti di Aci Trezza e Milano, se ne aggiunge una quarta rappresentata da una moglie uccisa dal marito vicino a Bologna. In quest’ultimo caso a perdere la vita era stata una donna di 73 anni, uccisa dal marito che aveva a sua volta provato a togliersi la vita prima di essere recuperato e portato in ospedale. Quattro vittime di tutte le età, distribuite in maniera omogenea sul territorio nazionale.